di

Negli ultimi anni, e in Italia soprattutto in queste settimane grazie al Bonus Mobilità 2020, è letteralmente esplosa la mania dei monopattini elettrici, mezzi a zero emissioni che possono sostituire in città uno scooter o addirittura una macchina in casi particolari. Non sono però giocattoli e oggi vi mostriamo cosa può succedere guidandoli.

La nostra è quasi una battaglia, a ogni nuovo incidente vi ricordiamo di osservare tutte le regole previste dal Codice della Strada, di guidare con prudenza e magari indossare un casco (qui i nostri 5 modelli preferiti fra i 30 e i 70 euro circa). Oggi un video vi dimostra chiaramente perché: la FKA tedesca ha condotto dei Crash test con i monopattini elettrici per dimostrare cosa può avvenire durante uno scontro con un'automobile.

Nel primo scenario abbiamo un monopattino lanciato a 24,8 km/h (velocità massima prevista dal Codice) scontrarsi in modo diretto contro il montante centrale di un'auto - con la testa che impatta violentemente. Nel secondo scenario abbiamo una velocità di 25,1 km/h e lo scooter che impatta sul montante anteriore dell'auto - e questa volta a urtare violentemente sono soprattutto petto e arti, con il collo che riceve una frustata non indifferente.

Nel terzo scenario abbiamo 24,5 km/h di velocità e un'auto che svolta frontalmente e il conducente dello scooter scaraventato contro il parabrezza - che va in frantumi. La testa è insomma la parte più a rischio in fase di marcia, motivo per cui pensiamo che il casco vada reso obbligatorio anche per i maggiorenni, non solo per i minorenni. La migliore arma in ogni caso è la cautela, assieme a un'attenzione massima - salvo ovviamente gli errori degli automobilisti, su quelli ovviamente abbiamo poco controllo.

Quanto è interessante?
3