di

Conosciamo Mat Watson per i suoi appuntamenti settimanali con le gare d'accelerazione su YouTube, le quali ci illuminano circa le performance sul dritto delle autovetture da tempo immemore. Adesso però vi sottoponiamo un suo video il quale esce dai canoni classici di Carwow.

Come ben saprete, le auto elettriche stanno diventando sempre più popolari grazie a costi in calo, incentivi statali e un appeal crescente sul pubblico. Non mancano poi i miglioramenti tecnici, consistenti anche in un incremento dell'autonomia per singola carica derivante dai miglioramenti tecnologici costanti.

Riguardo le batterie Watson si è posto una domanda interessante: cosa succede se si guida un'auto elettrica fino all'esaurimento completo della carica della batteria? Per rispondere ha preso una Honda E, un Volkswagen e-up!, una Peugeot e-208, una Vauxhall Corsa-e, una Mini Electric e una Renault Zoe. Badate, non si tratta di un test inerente l'autonomia in termini chilometrici, ma semplicemente una prova utile a capire il comportamento delle BEV alla scarica totale del pacco batterie integrato.

La prima ad esaurirsi è stata la Honda E a causa di una batteria dalla capacità non propriamente elevata e sia lei, sia tutte le altre vetture portate a percentuale di carica 0, hanno avvisato il conducente all'incirca allo stesso modo. Successivamente, quando si sono scaricate, il sistema ha limitato l'erogazione di potenza forzando l'automobilista a cercare un posto dove accostare.

Il video in alto evidenzia l'ottima disponibilità, almeno nel Regno Unito, dei team di emergenza i quali possono soccorrere i proprietari di auto elettriche nel caso in cui restino a corto di "carburante". Gli addetti accorrono velocemente e immettono nella batteria una percentuale di carica sufficiente al raggiungimento della colonnina più vicina. E' un'assistenza davvero fantastica.

Se masticate un po' di inglese e volete approfondire non dovete far altro che gustarvi l'intero video in alto, altrimenti ci teniamo a chiudere restando in tema e rimandandovi a delle interessanti voci di corridoio: Volkswagen sarebbe già al lavoro su due EV compatte ed economiche, la ID.1 e la ID.2. La grossa ID.5 invece è molto più vicina: eccola mentre sfreccia al Nürburgring.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1