Cosa sappiamo sull'Alfa Romeo Palade, il mini SUV dal DNA francese

Cosa sappiamo sull'Alfa Romeo Palade, il mini SUV dal DNA francese
di

I prossimi 10 anni saranno fondamentali per Alfa Romeo. È il lasso di tempo che Stellantis ha dato al marchio per cambiare definitivamente rotta da quella attuale, con nuovi modelli e un occhio di riguardo all’elettrificazione. A tal proposito potrebbe arrivare un mini SUV chiamato Alfa Romeo Palade.

Un nome che è tutto da confermare, ciò che è certo è che al brand del biscione non basta più avere a listino solo la Giulia e la Stelvio, dopo l’addio nel 2020 della Giulietta. Il nuovo mini SUV Palade dovrebbe andare a sfidare l’Audi Q2 avvalendosi della piattaforma CMP di PSA/Stellantis, la stessa utilizzata da Peugeot per la 208 e la 2008, e ancora da Opel per la nuova Corsa, con un passo di circa 2.600 mm.

Alfa Romeo dovrebbe offrire su questo modello sia la trazione anteriore che quella integrale, prendendo non poca ispirazione dal nuovo SUV compatto di Jeep e dal concept Centoventi di Fiat, tutte auto che verranno sviluppate prossimamente in Polonia, a Tychy. Essendo dotato della piattaforma CMP, il SUV dovrebbe avere motorizzazioni benzina PureTech e diesel BlueHDi ma non solo: ci sarà spazio anche per il 100% elettrico. A proposito di potenze dovremmo essere fra i 100 CV e i 155 CV, mentre la variante a zero emissioni dovrebbe arrivare a 136 CV. Pensate che sia ancora troppo poco per il rilancio del brand in tutto il mondo?

FONTE: CarScoops
Quanto è interessante?
1