di

In attesa di poterle vedere meglio al CES del 2019, possiamo comunque dare un'occhiata approfondita all'ultima generazione di auto senza pilota di Toyota. Il computer che fa da cervello all'auto, dice il magazine americano Engadget, non è mai stato così piccolo, energeticamente efficiente, e sofisticato. Ecco cosa dice il report.

Il computer della macchina ora è così piccolo che può essere posizionato direttamente in prossimità dei sedili posteriori, ma non solo, il consumo è stato ottimizzato al punto che viene alimentato usando esclusivamente la batteria ibrida della vettura. Una batteria da 12v, ad ogni modo, può intervenire garantendo il continuo funzionamento del computer anche in caso di emergenza.

I sensori che consentono al veicolo di orientarsi e riconoscere gli ostacoli sono rimasti pressoché invariati rispetto alla terza generazione del veicolo, ma ora altre due telecamere monitorano l'interno, e sono stati montati un paio di sensori visivi in più.

Toyota sta puntando molto sull'imminente mercato delle driverless, con il chiaro obiettivo di ottenerne la supremazia. Il produttore, stringendo accordi con Uber e altre grosse aziende, sembra immaginare un futuro dove le auto Toyota faranno da flotta ai principali fornitori di taxi on-demand.

Sarà possibile scoprire nuovi dettagli sulle auto autonome di Toyota questo lunedì, quando si terrà la conferenza stampa del produttore giapponese direttamente al CES di Las Vegas. Everyeye.it coprirà questa, e ogni altra importante novità dal mondo automotive e tech, per tutta la durata della fiera.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0

Le Offerte e le parti di ricambio per Auto e Moto in offerta su Amazon.it.