Cosa sono le bici gravel? Ecco come sono fatte le bici del momento

Cosa sono le bici gravel? Ecco come sono fatte le bici del momento
di

Com’è fatta una bici gravel? È una domanda che si stanno facendo in molti, del resto parliamo del tipo di bicicletta più ricercato del momento. In breve: è una bicicletta estremamente versatile, adatta sia all’asfalto che allo sterrato.

Letteralmente “gravel bike” si può tradurre come “bici da ghiaia”, ovvero una via di mezzo fra una bici da strada pura e una mountain bike. Dalle prime prendono in prestito il manubrio, il diametro delle ruote, il telaio, dalle seconde invece sfruttano il disegno dei copertoni e alcune componenti tecniche.

Andando più nel dettaglio, il telaio di una bici gravel può essere in alluminio, in acciaio oppure in carbonio, disegnato con geometrie comode e con baricentro abbastanza basso. I copertoni possono andare dai 28 mm ai 38-40 mm di sezione, sono dunque più larghi di una stradale qualsiasi e tassellati. Il manubrio può ricordare le classiche bici da corsa, mentre i freni sono solitamente a disco per garantire alte prestazioni anche in condizioni difficili, con pioggia e fango.

Le bici gravel sono dunque ottime per i lunghi viaggi, consigliate a chi sfrutta molto il classico asfalto ma che ogni tanto non disdegna qualche giretto sullo sterrato. È un tipo di bici ottimo anche per chi si sta avvicinando al mondo della bicicletta, poiché è adatto a moltissime situazioni differenti; possono accompagnarci al lavoro nel nostro quotidiano e farci vivere qualche avventura off-road nel weekend. L’estrema versatilità di queste bici le rende al momento le più desiderate dal pubblico delle due ruote a pedali - motivo per cui sia Decathlon che Mario Cipollini ne hanno lanciato una di recente.

Quanto è interessante?
3