La Corvette C8.R non correrà alla Le Mans 24 Ore del 2020

La Corvette C8.R non correrà alla Le Mans 24 Ore del 2020
di

Il debutto della versione ottimizzata per il motorsport della nuova Corvette nelle gare di endurance dovrà attendere. Chevrolet ha, infatti, annunciato che la Corvette C8.R non correrà alla prossima edizione della Le Mans 24 Ore. Non è la prima defezione di un concorrente "eccezionale".

Ancora prima, infatti, era stato il turno di Aston Martin con la sua Valkyrie. L'Aston Martin Valkyrie doveva correre nella nuova categoria Hypercar, la cui stessa esistenza è stata messa a rischio dalla defezione del brand inglese.

Aston Martin aveva spiegato di volersi ritirare in polemica con la decisione degli organizzatori di estendere la categoria Hypercar anche ai veicoli di tipo LMDh.

La Le Mans 24 Ore è stata spostata al 19-20 settembre, per far fronte all'attuale epidemia. "Abbiamo deciso di ritirarci tenendo in considerazione molti fattori", spiega il VP di General Motors Jim Campbell. "Le attuali condizioni e il timing del posticipo hanno giocato un ruolo decisivo".

"Siamo orgogliosi del fatto che Corvette Racing sia sempre stata invitata dalla 24 ore di Le Mans negli ultimi 20 anni, e altrettanto dispiaciuti che non parteciperemo quest'anno".

L'edizione del 2020 avrebbe visto il debutto della nuova Corvette a motore centrale da corsa, la C8.R. Il debutto dovrà attendere inevitabilmente il 2021. Oltre a Chevrolet e Aston Martin, anche Porsche con la sua 911 RSR ha deciso di saltare questa edizione della Le Mans.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
1