Coronavirus, nel decretone lo slittamento delle revisioni di auto e moto

Coronavirus, nel decretone lo slittamento delle revisioni di auto e moto
di

E' atteso in giornata il così detto "decretone" del Governo recante le nuove misure economiche a favore di famiglie ed imprese. Secondo quanto emerso, un articolo dovrebbe prevedere anche lo slittamento di 90 giorni per i termini delle revisioni di auto e moto.

In una bozza che sta circolando in queste ore in rete si legge che "i termini per la revisione generale o parziale delle categorie di veicoli a motore e dei loro rimorchi stabilita dall’articolo 80, commi 3 e 4 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 e successive modifiche e integrazioni sono prorogati di novanta giorni decorrenti dalla scadenza ordinaria stabilita dalle vigenti disposizioni".

Nella relazione che dovrebbe accompagnare il decreto viene anche osservato che "le rigide misure di contenimento della diffusione del Coronavirus, e in particolare quelle che incidono sulla mobilità, assistite da sanzioni, non consentono di rispettare le scadenze stabilite dalla legge per la revisione generale o parziale delle categorie di veicoli a motore e dei loro rimorchi. E’ necessario pertanto prorogare il termine ordinario di revisione periodica".

Il decreto dovrebbe essere licenziato in giornata.

Nel weekend è arrivata anche la precisazione del Viminale in merito all'apertura dei negozi d'elettronica, i cui prodotti sono stati caratterizzati come beni di prima necessità.

Quanto è interessante?
3