Consumer Reports: Cadillac batte l'Autopilot di Tesla, Volvo arriva ultima

Consumer Reports: Cadillac batte l'Autopilot di Tesla, Volvo arriva ultima
di

All'inizio c'era solo l'Autopilot di Tesla, ma ora i sistemi di guida assistita si stanno moltiplicando e diffondendo a macchia d'olio sul mercato. Oggi sono presenti in un numero sufficiente da permettere un confronto su larga scala, ed è ciò che ha fatto Consumer Reports, che di recente ha testato i quattro sistemi principali.

Dopo aver messo alla prova l'Autopilot, il Super Cruise di Cadillac, il ProPilot Assist di Nissan ed il Pilot Assist di Volvo, Consumer Reports ha incoronato il Super Cruise come il miglior assistente virtuale alla guida.

I test, che sono stati eseguiti sia in un'area rurale del Connecticut che in alcune autostrade statali, erano volti ad esaminare non soltanto il funzionamento ed il grado di accuratezza delle varie tecnologie, ma anche il modo in cui monitoravano l'attenzione del guidatore e come reagivano alla risposta data dal pilota ai segnali di pericolo, in particolare all'avviso di riprendere il controllo manuale del veicolo. Le prove eseguite dai tester volevano dare una risposta pratica e concreta ai seguenti quesiti: quali sono le capacità effettive di ognuno dei sistemi presi in esame, quanto sono facili o difficili da adoperare per il conducente, se risulta chiaro o meno quando utilizzarli e quando farne a meno e cosa è in grado di fare il sistema nel caso in cui l'autista sia impossibilitato a riprendere il controllo dell'automobile.

Ad avere la meglio nei test è stato il Super Cruise di Cadillac, mentre l'Autopilot di Tesla si è posizionato secondo. Terzo posto per il ProPilot Assist di Nissan, mentre il Pilot Assist di Volvo è arrivato quarto. Ma quali caratteristiche hanno permesso al Super Cruise di spuntarla contro il ben collaudato Autopilot? Secondo Consumer Reports, il Super Cruise è il sistema che è in grado di giudicare meglio se una determinata situazione va al di là dei suoi limiti operativi. Non può essere utilizzato nelle strade secondarie e nei percorsi dove l'auto ha difficoltà a mantenere una tenuta di strada sufficiente ad assicurare una guida priva di pericoli: il servizio è disponibile solamente nelle autostrade già mappate da General Motors, e quando non può entrare in funzione avvisa sempre il conducente, specificando cosa gli impedisce di funzionare correttamente.

In particolare, il report stilato da Consumer Reports loda la prontezza e la tempestività con le quali il Super Cruise avvisa il pilota in caso di code irregolari dovute al traffico ed in presenza di corsie di immissione; due caratteristiche che mancano in tutti gli altri sistemi coinvolti nei test. Addirittura, sempre secondo Consumer Reports, l'Autopilot di Tesla rimane in funzione nelle stradine secondarie ma si limita a ridurre la velocità alla quale procede il veicolo, e nel caso in cui il percorso sia pieno di curve e caratterizzato da linee stradali poco visibili arriva ad operare in maniera errata, invece di disattivarsi.

Altro punto a favore del Super Cruise è l'impiego dell'eye-tracking, che permette al sistema di giudicare se il pilota è attento o meno analizzando la direzione in cui puntano i suoi occhi: se sono rivolti verso la strada sta prestando attenzione, altrimenti no. Nessuno degli altri sistemi testati può contare su questa tecnologia.

FONTE: AutoWeek
Quanto è interessante?
5

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!

Consumer Reports: Cadillac batte l'Autopilot di Tesla, Volvo arriva ultima