La concept di Mercedes che in 15 minuti si trasformava in pick up, cabrio o van

La concept di Mercedes che in 15 minuti si trasformava in pick up, cabrio o van
di

C’è stato un tempo in cui Mercedes-Benz immaginava che il futuro dell’Auto sarebbe stato modulare. Cosa che, così ci pare guardando in strada, non si è avverata. Sta di fatto che la stella e tre punte nel 1995 aveva presentato una concept car estremamente versatile: un pickup, una berlina, una decappottabile e un furgoncino nella stessa auto.

Il veicolo sperimentale si chiamava Mercedes VRC concept, dove VRC e è acronimo di Variable Research Car. Fu presentato al Salone di Ginevra del 1995.

Il telaio modulare permetteva di configurare l’auto in ben quattro diversi design, con quattro funzionalità radicalmente diverse: berlina, furgone, decappottabile e, infine, pickup. Il modulo di base era una due posti, su cui potevano venire montati degli accessori opzionali in CFRP.

Qualcosa di giusto però Mercedes l’aveva azzeccata, l’idea era quella di un’auto in condivisione —un trend che persiste tutt’ora nelle concept— e che quindi sarebbe stato poi compito delle aziende di car sharing impostare il veicolo secondo le preferenze dei clienti.

Insomma, Mercedes non pretendeva che i suoi clienti tenessero in garage i moduli per creare ben quattro veicoli diversi, e il VRC Concept non è mai stato immaginato come un veicolo di proprietà.

Stando a quanto raccontava Mercedes all'epoca, era possibile cambiare l’assetto del veicolo in appena 15 minuti. Idea del secolo o fail epocale? A voi la parola.

Quanto è interessante?
3