Il Comune lombardo paradiso delle auto elettriche: una colonnina ogni 100 abitanti

Il Comune lombardo paradiso delle auto elettriche: una colonnina ogni 100 abitanti
di

L'Italia è uno dei 5 Paesi in cui ci sono più colonnine di ricarica d'Europa, e un chiaro esempio di quanto siano sempre più diffusi i punti di ricarica è un Comune della regione Lombardia.

Stiamo parlando precisamente di Robbio, in provincia di Pavia, che ha il record di colonnine per auto elettriche: ce n'è una ogni 100 abitanti. Sia chiaro, Robbio non è una metropoli, contando circa 6.000 abitanti, ma in ogni caso, giusto per capire meglio la situazione, è come se a Milano vi fossero 13.000 dispositivi di ricarica per le auto a batteria.

Robbio, famoso per essere il paese natale di Silvio Piola, il più grande cannoniere della Serie A, è tornato sui giornali di questi tempi proprio per le sue moltissime colonnine. Ce ne sono ovunque, come sottolinea il Corriere della Sera, lungo le vie principali, vicino alla chiesa, nei pressi delle scuole e nelle vie secondarie, tutte ovviamente funzionanti, con diverse marche e differenti velocità di ricarica.

Roberto Francese, il 38enne sindaco di Robbio appartenente a una lista civica di centrodestra, commenta: «Se affermassi che siamo il paese con più punti di ricarica rispetto al numero di abitanti al mondo, sarei sicuro di non essere smentito. Prossimamente a regime avremo anche otto colonnine “fast” da tre postazioni l’una che caricano l’automobile in 20 minuti. Arriveremo quindi a 60 totali nel territorio comunale».

Francese aggiunge: «Ritengo che per la vera transizione ecologica ogni via, rione e quartiere debba avere una colonnina. Altrimenti non sarà possibile avviare davvero questo cambiamento».

Essendo quasi "troppe" le colonnine in quel di Robbio rispetto al numero di auto elettriche circolanti, il Comune permette anche la sosta alle auto termiche, seppur per breve periodo, di conseguenza se si trova la colonnina occupata abusivamente non bisogna preoccuparsi a Robbio visto che sicuramente ci sarà qualche punto di ricarica libero da qualche altra parte.

«Però, tra qualche anno - aggiunge il primo cittadino - la popolazione si accorgerà del beneficio. Noi le abbiamo collocate gratis, in un futuro non così lontano bisognerà pagarle perché la richiesta aumenterà enormemente. Si tenga conto che l’obiettivo dell’Unione Europea è che ci sia una colonnina di ricarica ogni mille abitanti in ogni Comune. Quindi a noi basterebbe averne sei, non certo sessanta».

La prima colonnina è stata installata nel lontano 2015 e all'epoca c'erano già cinque famiglie che guidavano un'auto elettrica e avevano quindi necessità di un punto di carica. Nel corso degli anni sono stati numerosi i cittadini di Robbio che hanno deciso di passare all'elettrico, comprese anche molte aziende che stanno cambiando il loro parco macchine.

«Ne metteremo ancora ogni volta che potremo – aggiunge il sindaco che poi conclude - personalmente ho comprato da poco la terza vettura elettrica. Costa di più ma si risparmiano soldi col tempo, macinando chilometri. Non tornerei più indietro. Ritengo che per una vera transizione ecologica tutti i Comuni debbano seguire il “metodo Robbio”. Colonnine in ogni quartiere a disposizione di tutti. Anzi, meglio sarebbe in ogni via». Nulla da aggiungere.