di

A parità di segmento e dimensioni, le auto elettriche non riescono ancora ad eguagliare le controparti tradizionali in termini di autonomia massimale, ma com'è la situazione per quanto riguarda i camion?

All'inizio di quest'anno Mercedes-Benz ha presentato il suo enorme eActros completamente elettrico per cominciare il suo percorso verso l'elettrificazione dei trasporti su gomma. Al momento il mezzo è già in produzione presso lo stabilimento di Wörth, in Germina, ma il solito Bjorn Nyland ha già avuto modo di vederlo da vicino.

Secondo i dati condivisi dalla casa, l'eActros monta un colossale pacco batteria da 420 kWh, il quale dovrebbe garantire un range per singola carica pari a 400 chilometri. Per i meno esigenti però c'è anche una variante più leggera ed economica, con batteria da 315 kWh e 300 chilometri di range.

Le prime impressioni sul prodotto sono assolutamente positive, in quanto Mercedes-Benz ha fatto di tutto per massimizzare l'efficienza del camion partendo dalle fondamenta dell'Actros a propulsione tradizionale. Per il momento non è stato segnalato alcun deficit, neanche dal punto di vista della capacità di carico, anche perché i normatori europei e statunitensi hanno concesso ai camion elettrici, seppur con qualche lieve differenza, di poter avere una massa complessiva di 1.000 kg in più a parità di Classe di appartenenza. Probabilmente si tratta di una soluzione momentanea in attesa di ottimizzazioni varie, piattaforme puramente elettriche e innovazioni nel campo della tecnologia delle batterie.

Venendo alla velocità di ricarica, per l'eActros Mercedes-Benz parla di 160 kW di potenza in corrente continua ma il picco massimo, dalla durata massima di 10 minuti, è di 200 kW. All'interno del video in alto l'esemplare ha avviato la ricarica a 90 kW con il 56 percento di batteria residua, ma poco dopo il sistema ha permesso prima di raggiungere i 160 kW sul 57 percento e poi di toccare i 190 kW al 58 percento. La potenza massima è stata registrata al 61 percento di carica: 207 kW istantanei.

Adesso però non vediamo l'ora di poter carpire cosa accade all'interno delle fucine creative di Tesla. Il camion della compagnia californiana, essendo stato sviluppato da zero con l'elettricità in mente, offrirà un'autonomia superiore. Tra le varie novità sappiamo che, quasi sicuramente, Tesla Semi avrà la ricarica wireless fino a 1.000 kW. Ora come ora non abbiamo ancora una data per l'avvio della produzione in serie del TIR a batteria ma, secondo i numeri sul range condivisi dal brand, il Semi terrà testa ai camion diesel.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
2