Come rottamare una nuova Toyota bZ4X elettrica: lanciandola per sbaglio nell'oceano

Come rottamare una nuova Toyota bZ4X elettrica: lanciandola per sbaglio nell'oceano
di

Non capita tutti i giorni, fortunatamente, di vedere una Toyota finire in acqua, come invece mostrano queste immagini provenienti da Lynn, nel Massachusetts.

Conducente e passeggero dell’auto avevano programmato di pranzare tranquillamente affacciati sul mare, peccato però che i programmi siano violentemente cambiati. Allontanatosi per un istante dall’auto, probabilmente per gettare qualcosa nell’immondizia, il conducente della Toyota in questione ha visto la vettura procedere verso l’acqua con all’interno il passeggero. Il motivo? Una fatale dimenticanza: il selettore di marcia non è stato posizionato su P (Park), dunque la vettura ha iniziato a muoversi quando il conducente ha lasciato il controllo dei pedali. Oramai esistono diverse tecnologie che possono scongiurare scene simili, pensiamo alle vetture che passano in automatico al P quando si apre la portiera, oppure all’Auto Hold che tiene la vettura in posizione anche se il selettore di marcia è in D (Drive). Sulle elettriche “One pedal” la vettura neanche riparte da sola una volta ferma, insomma, tutte feature che evidentemente sulla Toyota in questione non erano attive.

Ad amplificare la sfortuna, il fatto che l’auto fosse proprio davanti a una rampa riservata alle barche, dunque la discesa in acqua è stata alquanto dolce, non c’è stato bisogno di scavalcare alcun muretto o di rompere qualche ringhiera. Il passeggero ha raccontato alla NBC10 Boston che non è riuscito in alcun modo a fermare la vettura in quei caotici istanti, ha solo abbassato il suo finestrino per sgusciare via e mettersi in salvo. Fortunatamente nessuno si è fatto male, il Capo dei Vigili del Fuoco del distretto di Lynn ha anzi riferito che il passeggero ha rifiutato le cure perché non aveva alcun bisogno, è tornato a casa senza la necessità di esser trasportato in ospedale.

Certo a pagare le conseguenze maggiori è stata la vettura, rimasta più di qualche minuto in acqua. Sapete cosa significa? Che andrà probabilmente smembrata e rottamata: inizialmente si era detto che fosse una Toyota Prius, era invece una bZ4X, la prima auto elettrica del marchio giapponese che si è aggiornata a fine 2023. L’acqua salata è probabilmente il nemico numero uno delle batterie agli ioni di litio, addirittura l’auto dovrà rimanere sotto sorveglianza nei prossimi giorni perché nel Battery Pack potrebbe nascere una qualche reazione avversa proprio a causa dell’acqua (potenzialmente) penetrata all’interno, dunque potrebbero verificarsi incendi... Che gran peccato, essendo una vettura di nuova fabbricazione avrà avuto anche pochissimi mesi di vita. Purtroppo la distrazione può fare bruttissimi scherzi.