Come funziona un crash test? Scopriamolo grazie ai LEGO

Come funziona un crash test? Scopriamolo grazie ai LEGO
di

Il legame tra LEGO e automobili è sempre stato solido, chi ha giocato con i famosi mattoncini danesi prima o poi si è trovato nelle mani qualche ruota, un parabrezza... creare un'automobilina è un passaggio obbligatorio dell'esperienza.

Il passaggio successivo, leggermente sadico, è distruggerla per saggiarne la qualità costruttiva, un po' come succede nei crash test. Lo sa bene anche l'IIHS (Insurance Institute for Highway Safety), organizzazione no profit che si occupa di sicurezza stradale e che svolge ogni anno centinaia e centinaia di test per valutare la sicurezza delle automobili vendute negli Stati Uniti.

Il video in calce è la simulazione di un crash test... nel mondo LEGO. L'IIHS ha creato il filmato usando lo stop-motion. Questa tecnica, conosciuta in italiano anche come "passo uno", prevede che i fotogrammi derivino da foto del set fisico, ad ogni nuovo clic dell'otturatore vengono apportate lievi modifiche (ad esempio in questo caso il movimento di un personaggio LEGO) in modo da creare un'animazione. Il video di IIHS è indubbiamente acerbo a causa del numero limitato frame usati, risultando poco fluido, nonostante ciò mostra perfettamente il modo in cui si svolge un crash test.

Questo è soltanto l'ultimo esempio in cui LEGO e passione automobilistica si combinano. Recentemente il fotografo professionista Domic Fraser ha ricreato alcuni scatti leggendari sfruttando i mattoncini LEGO. C'è poi chi punta sul lato ingegneristico anziché fotografico, come chi ha creato una Bugatti Chiron di LEGO Technic in grado di raggiungere i 50 km/h.

Quanto è interessante?
1