Com'è nata la Hyundai IONIQ 5? Azienda svela il suo "approccio radicale" con documentario

Com'è nata la Hyundai IONIQ 5? Azienda svela il suo 'approccio radicale' con documentario
di

Mentre in rete spuntano le foto spia della IONIQ 5 N, l’azienda ha pubblicato un documentario sulla IONIQ 5 svelando i retroscena del suo veicolo elettrico, spiegando anche il “nuovo approccio radicale” del marchio adottato per portare la stessa vettura sul mercato internazionale.

Il filmato della durata di quasi 11 minuti pubblicato sul sito ufficiale Hyundai è una delizia per i fan della casa automobilistica e appassionati di EV, poiché illustra come un brand storico si è approcciato al futuro del mondo automotive sia lato meccanica che nel design.

La pluripremiata IONIQ 5 è stata concepita sin da subito con un “approccio progressivo” e “fuori dagli schemi”, necessario per proporre un veicolo elettrico futuristico sulla scena internazionale. Pensate che alcuni elementi di design sono stati ripresi addirittura del primo modello Pony, uniti poi a dettagli curvi più moderni e adeguati alla trasformazione estetica – e non solo meccanica – delle automobili.

I primi modelli IONIQ di Hyundai sono dunque arrivati nel 2016, combinando “ione” e ”unico” in un nome che indicasse alla dedizione dell'azienda alla mobilità elettrica. La IONIQ 5 è poi diventato il primo veicolo elettrico dedicato, progettato con moltissima attenzione per ogni dettaglio. La vera novità è tuttavia la piattaforma dedicata Electric Global Modular Platform o E-GMP, sulla quale poi si baseranno i futuri veicoli elettrici a batteria di Hyundai.

In tutto ciò, ecco i prezzi della nuova Hyundai IONIQ 6.

Quanto è interessante?
1