Il colpo grosso di FCA-PSA: una piattaforma elettrica con 650 km di autonomia

Il colpo grosso di FCA-PSA: una piattaforma elettrica con 650 km di autonomia
di

Anche se la fusione fra FCA e PSA non è ancora completa (lo sarà entro marzo 2021), abbiamo già visto i primi segnali arrivare dalla nuova creazione Stellantis. In Polonia le vetture di Segmento B di FCA monteranno la piattaforma CMP del gruppo francese e presto arriveranno sicuramene altre novità - come un'avanzata piattaforma elettrica.

L'asso nella manica di FCA-PSA potrebbe infatti chiamarsi eVMP, Electric Vehicle Modular Platform, una piattaforma di ultima generazione per veicoli elettrici di Segmento C e D, da immettere sul mercato in modo graduale fra il 2020 e il 2025. Due segmenti chiave, il primo infatti riguarda le hatchback e i crossover compatti, il secondo i SUV più muscolosi.

Con la nuova piattaforma, Stellantis andrà a mettere i bastoni fra le ruote ad auto come la nuova Volkswagen Golf e la ID.3, la Toyota CH-R o la Ford Focus, mentre nel Segmento D ci sono la Tiguan e la ID.4, la Kuga di Ford (di recente diventata ibrida), l'Alfa Romeo Stelvio e tutti i SUV di Audi. BMW, Mercedes e così via.

FCA e PSA dovranno lavorare al meglio per sorprendere, per offrire al pubblico "qualcosa di più" rispetto a ciò che conosciamo oggi, e questo "di più" potrebbe tradursi in autonomie WLTP in grado di andare fra i 400 e i 650 km con una singola carica, con una capacità di stoccaggio di riferimento con 50 kWh per metro disponibile fra le ruote, il che effettivamente non sarebbe affatto male per vetture di Segmento C e D. Non vediamo l'ora di saperne di più.

Quanto è interessante?
3