Nelle vostre città non trovate parcheggio? Questa Mini "Shorty" del '68 è la soluzione

Nelle vostre città non trovate parcheggio? Questa Mini 'Shorty' del '68 è la soluzione
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nelle città diventa sempre più complesso trovare un parcheggio per la propria auto. Le aree pedonali sono sempre più frequenti mentre le vetture diventano sempre più grandi, soprattutto se si pensa alle 500 o alle Mini originali. Ebbene, se pensate che la Mini anni ‘60 sia già abbastanza piccola, allora guardate questa Mini “Shorty” del 1968.

La Mini originale era una vettura davvero minuscola, specialmente rispetto a quelle odierne: più corta di mezzo metro rispetto ad una Volkswagen Up e un metro più corta dell’attuale Mini sotto l’egida BMW, giusto per darvi un’idea delle dimensioni generali.

Non ci crederete, ma esistono delle Mini ancora più piccole conosciute come “Shorty, che non sono altro che versioni originali accorciate. Solitamente si trovano in formato convertibile, perché in questa maniera si taglia solo il pianale, ma l’esemplare che vedete ha invece il tetto rigido.

In origine era una normalissima Morris Mini del 1968 color crema, che è stata accorciata eliminando completamente la zona dedicata al divanetto posteriore. Il risultato parla da sé, e sebbene non conosciamo la lunghezza effettiva di questa trasformazione, ad occhio sembra persino più piccola di una Smart ForTwo, che è tutto dire.

L'anno scorso la Shorty è poi passata tra le mani del London Mini Centre di Putney che ha svolto una manutenzione completa del veicolo prima di riverniciarlo con la tinta arancione brillante che vedete nelle immagini. Per il resto l’auto è praticamente originale: il motore è lo stesso A-Series da 1.0 litro capace di 40 CV e rimangono invariati anche gli interni, ovviamente senza la panca posteriore.

Esteticamente invece risulta piuttosto aggressiva grazie ai passaruota allargati che accolgono cerchi Minilite bicolore in tinta nera e argento, avvolti da pneumatici Nankang. E se volete mettere in garage questa piccola peste arancione, sappiate che andrà all’asta su Car & Classic il prossimo 20 ottobre e resterà in vendita per una settimana.

Restando in tema Mini, se amate il modello originale non perdetevi la Mini Remastered di DBA, una restomod da oltre 100,000 euro. Invece se ci spostiamo sui modelli più recenti, vi consigliamo di dare uno sguardo alla Mini Cooper S di Poweflex che ha il motore V8 della M3 sotto al cofano.

Quanto è interessante?
1
MiniMiniMiniMiniMiniMiniMiniMini