Il circuito privato più bello al mondo? Si trova in Giappone. Il video

di

Un circuito, ma anche un resort nel verde. Un club per la precisione: stiamo parlando del circuito privato probabilmente più bello ed esclusivo del mondo. Si trova in Giappone, ad un'ora da Tokyo, nella prefettura di Chiba e si chiama Magarigawa.

Prendendo ispirazione dalle piste più iconiche del mondo, come Monaco e Laguna Seca, la concessionaria giapponese di auto sportive Cornes Motors pensò a questo progetto di un vero e proprio resort automobilistico alla giapponese, che puntasse a rivaleggiare con i migliori circuiti del mondo in termini di emozione e coinvolgimento del pilota.

Il circuito in sè è composto da un tracciato lungo circa 3.5 chilometri e caratterizzato da 22 curve, molte delle quali cieche, un rettilineo lungo 795 metri e un dislivello di circa 80 metri. L'esperienza di guida pare essere unica nel so genere già a partire dalla pista.

Ma non è solo il tracciato a rendere Magarigawa un luogo straordinario. Il resort si trova a Minamiboso, nella prefettura di Chiba, immerso in una pittoresca area montuosa circondata da fitte foreste. La struttura offre non solo l'opportunità di sperimentare un tracciato automobilistico di classe mondiale, ma anche di godere del lusso e del relax tipici degli esclusivi alberghi giapponesi. Grazie alla collaborazione con Kanaya Hotels, rinomata per i suoi servizi di altissimo livello e le sorgenti termali "onsen", il Magarigawa Resort è molto più di una pista per auto sportive, ma un vero e proprio area relax a 5 stelle.

L'accesso a questo esclusivo resort è riservato ai membri, con una quota d'iscrizione di circa 300 mila dollari. Questo club è, ad oggi, un punto di riferimento per gli appassionati di guida provenienti da tutto il mondo. Una vera e propria Oasi di benessere dove poter sfoggiare la propria Bugatti in totale relax, sicurezza e buona compagnia.

Rimanendo in Giappone, le targhe retroilluminate, note come jikō-shiki, sono un'innovazione automobilistica del paese del sol levante che offre una visibilità nitida anche di notte grazie a LED posizionati dietro i caratteri. Un vero e proprio gioco di luci che , allo stesso tempo, rafforza la sicurezza nelle strade, grazie ai numeri ben visibili.

Nonostante il Giappone abbia mostrato atteggiamenti reticenti alla transizione elettrica (soprattutto con la voce dell'attuale CEO di Toyota), le iniziative per strade migliori per tutti e resort esclusivi per i facoltosi possessori di fuori serie, confermano questo paese uno dei vertici mondiali assoluti dell'automobilismo.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi