La cinese Li Auto Mega straccia ogni record di ricarica: i numeri pazzeschi della batteria

La cinese Li Auto Mega straccia ogni record di ricarica: i numeri pazzeschi della batteria
di

Il Salone di Guangzhou dove per anni sono stati i suv a finire sotto i riflettori, ha visto l'introduzione di due monovolume, l'Xpeng X9 e, in particolare, la LI Auto Mega, che segna l'ingresso di LI Auto nel segmento dei minivan elettrici senza range extender.

Fino a ora, il successo di LI Auto si basava proprio sulla presenza di range extender, consentendo ai conducenti di utilizzare l'energia elettrica quotidianamente e affrontare viaggi più lunghi senza preoccuparsi dell'autonomia limitata. Questo principio ha ottenuto un notevole successo anche nel mercato cinese, dove i modelli di questo tipo vengono considerati "NEV" (Veicoli a Nuova Energia) insieme agli ibridi plug-in e ai veicoli completamente elettrici. Secondo General Motors invece, il futuro dell'elettrico passerà per i veicoli più compatti.

Il Mega è il primo modello completamente elettrico di LI, e si distingue per la sua esperienza di ricarica rapida, sfruttando le avanzate batterie CATL della famiglia Kirin. Con una batteria da 102,7 kWh a 800 volt, il veicolo può raggiungere una potenza di ricarica di picco di 522 kW, consentendo di ricaricare l'equivalente di 500 km di autonomia in soli 11 minuti.

Oltre alla velocità di ricarica, LI Auto promette un consumo di 15,9 kWh/100 km. Il peso di 2785 kg, grazie all'utilizzo della tecnologia Gigacasting, si mantiene su livelli accettabili considerando le dimensioni del veicolo. Il design esterno, ispirato ai treni ad alta velocità di Fuxing, non è solo esteticamente accattivante, ma contribuisce anche a un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,215.

Mega offre un'unica configurazione meccanica con due motori che generano una potenza complessiva di 544 CV e 542 Nm di coppia, con una velocità massima di 180 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 5,5 secondi.

In Usa invece, il consorzio dei concessionari è molto preoccupato per via delle vendite a rilento di veicoli elettrici. Questi hanno addirittura scritto una lettera al Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, per avvisarlo della difficile situazione.