La Cina ferma gli incentivi: vendite auto elettriche dal 300% all'1,8%

La Cina ferma gli incentivi: vendite auto elettriche dal 300% all'1,8%
di

Quanto sono importanti incentivi e sovvenzioni per lanciare mercato delle auto elettriche? Una risposta ci arriva dalla Cina, dove si sono appena conclusi cinque anni di incentivi governativi - o meglio, sono stati ridotti del 70%, e il Governo Centrale ha vietato ai locali di creare ulteriori sovvenzioni.

Il contraccolpo è stato pressoché immediato: negli ultimi tre anni il mercato elettrico cinese è cresciuto di mese in mese del 50% circa di media, con picchi anche del 300% fra il 2014 e il 2015, ovvero al debutto delle nuove sovvenzioni. Ora, a rubinetti chiusi, il mercato è cresciuto del 18% ad aprile, rispetto allo stesso mese 2018, e solo dell'1,8% a maggio, uno stop che molti reputano fisiologico visto il boom degli anni passati, ma che trova in ogni caso nei mancati incentivi un ostacolo non indifferente.

Bisogna solo sperare che il calo della crescita non mandi in tilt la catena produttiva, che comunque lavora a gonfie vele: a fronte di 97.000 vetture vendute ad aprile 2019 e 104.000 a maggio 2019, la produzione segna 112.000 unità sempre nel mese di maggio, a +17%. Nel caso in cui i livelli rimanessero così da entrambi i lati, si avrebbe quasi una parità di entrata/uscita, nel caso in cui le vendite dovessero diminuire, invece, si incapperebbe in una sovrapproduzione preoccupante, ma è ancora presto per darsi la zappa sui piedi.

Ricordiamoci infatti che esistono sempre le esportazioni, in Europa e in USA in primis, anche queste in aumento, faro di speranza per tutte quelle aziende che hanno puntato effettivamente soltanto sull'elettrico. Speriamo solo che i dazi del Presidente Trump non vadano a colpire anche questo settore.

FONTE: ANSA
Quanto è interessante?
3