La Cina cambia idea sulle elettriche grazie a Toyota: il futuro è l'idrogeno?

La Cina cambia idea sulle elettriche grazie a Toyota: il futuro è l'idrogeno?
di

La Cina è attualmente il più grande mercato mondiale di veicoli elettrici, nonostante ciò ultimamente il governo sembra aver cambiato idea, riducendo i finanziamenti per questi ultimi e puntando tutto sull'idrogeno.

Toyota sta avendo un ruolo importante in questo piano: fornirà la tecnologia dietro le pile a combustibile (Fuel Cell) a idrogeno a due tra i più grandi produttori di autobus e camion in Cina: First Automobile Works e Higer Bus. Le Fuel Cell verranno poi trasferite a Shangai dove Re-Fire Technology si occuperà di integrare i sistemi: provvederà ad assemblare le celle a combustibile con gli altri componenti adibiti al movimento dei veicoli.

Tutto è cominciato da un viaggio di rappacificazione del Primo ministro cinese Li Keqiang in Giappone, Paese con cui i rapporti si erano un po' raffreddati dopo la "guerra dei dazi" di Trump. Sul suolo nipponico gli è stato mostrato uno stabilimento di Toyota dove il CEO della casa automobilistica giapponese, Akia Toyoda, ha spiegato che la loro vettura a idrogeno, la Toyota Mirai, è in grado in pochissimi minuti di effettuare un pieno che le consente di percorrere circa 650 chilometri.

Subito dopo la visita, la Cina si è messa subito all'opera con estrema velocità: già ad aprile di quest'anno è stato annunciato che Toyota fornirà la propria tecnologia anche al Beijing Automotive Group e a Beijing SinoHytec, azienda pionieristica delle tecnologie riguardanti l'idrogeno.

Se vi interessano approfondimenti sul tema potrebbe interessarvi questo articolo che mette sul piatto varie considerazioni sul futuro dei trasporti.

FONTE: thedrive
Quanto è interessante?
6