di

Secondo le dicerie più comuni, i Paesi del Nord e del Centro Europa sono i più avanzati e civilizzati del vecchio continente, dal Belgio però arriva adesso una brutta storia che riguarda un ciclista e una bambina.

Al di là delle leggende metropolitane e i luoghi comuni, c’è pur sempre la responsabilità personale di ognuno, e può purtroppo capitare di incontrare qualcuno con poca pazienza, con il cuore di pietra. Vi parliamo infatti di un ciclista che in Belgio, lungo una pista ciclabile ammantata di neve, ha fatto volontariamente cadere una bimba, scatenando ovvie polemiche.

L’uomo ha infatti allargato il ginocchio appositamente per spingere la piccola, passando dalla ragione al torto più assoluto. È vero infatti che la bimba assieme a tutta la famiglia stava occupando quasi per intero la pista ciclabile riservata alle due ruote, questo però non giustifica assolutamente un gesto di tale portata.

Tutto è stato inoltre ripreso in video dal padre della bambina, come potete vedere in pagina, che ha subito dopo sporto denuncia presso la Polizia delle Hautes Fagnes, in Vallonia. Le autorità hanno iniziato le ricerche dell’uomo, che si è presentato spontaneamente al commissariato dopo aver saputo la notizia - dove ha tentato di minimizzare l’accaduto e ha tentato invano di far ritirare la denuncia alla famiglia. Adesso rischia fino a un anno di reclusione per “aggressione intenzionale a un minore”.

Quanto è interessante?
4