La Chrysler Imperial brandizzata Lamborghini che non ha mai visto la luce

La Chrysler Imperial brandizzata Lamborghini che non ha mai visto la luce
di

Alla fine degli anni 80, nel 1987, Lamborghini era passata repentinamente nelle mani del colosso americano Chrysler. L'era Chrysler è durata un battito d'ali, terminando nel 1994, appena 7 anni dopo l'acquisizione. Da questa unione stava per nascere un veicolo radicalmente diverso da quello che siamo abituati ad associare al brand Lamborghini.

Chrysler, infatti, aveva valutato di sfruttare Lamborghini non più come casa automobilistica autonoma, ma come brand da associare alle versioni più lussuose e performanti del suo parco auto. Qualcosa di simile a quello che è Abarth per Fiat, giusto per capirci meglio.

Chrysler avrebbe quindi prodotto alcuni veicoli della linea K sotto il brand Lamborghini.

Questo progetto è stato portato avanti al punto che una Chrysler Imperial del 1990 vestita a puntino con l'insegna e i colori Lamborghini è stata creata veramente. Sospensioni sportive, verniciatura rossa, cerchioni dorati, interni di lusso e, ovviamente, il Toro della Lamborghini ovunque.

Ma il progetto ha incontrato una forte resistenza, soprattutto interna a Chrysler. Era chiaro a tutti che una cosa del genere avrebbe snaturato in modo irrimediabile il brand Lamborghini. Come detto, il brand italiano è stato nuovamente ceduto nel 1994 per 40 milioni di dollari. L'acquirente? La Megatech, che tenne il brand per appena 4 anni. Una piccola parentesi prima dell'attuale era Audi.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
2