INFORMAZIONI SCHEDA
di

La nuova generazione di BMW M3 ed M4 ha generato tantissime controversie, polarizzando in modo netto l'opinione del pubblico, che si è espresso particolarmente sulla bizzarria delle enormi griglie frontali. Chris Harris ha voluto condividere la propria opinione in merito.

Harris è un grande conoscitore della storia automobilistica e dell'industria automotive in generale, nonché possessore di tante BMW a marchio M in quanto fan della divisione sportiva della casa automobilistica tedesca. Nel video in alto comincia esponendo i suoi pensieri sulle precedenti generazioni di M3 ed M4: le ha apprezzate tantissimo, e spera che i nuovi modelli non deludano nelle loro caratteristiche fondamentali.

Una menzione particolare è andata all'imminente M3 Touring (ecco il primo teaser) che Harris, come tanti appassionati, attende con grande ansia. Il presentatore si è detto a favore di macchine con tali forme, e trova pertanto interessanti le "familiari" sportive.

Arrivando al nocciolo della questione, e cioè al design, in realtà Harris si pone in modo alquanto neutro, nonostante non ami le griglie troppo ampie. Il conduttore di Top Gear crede che nel corso dei prossimi mesi il pubblico comincerà ad abituarcisi e addirittura ad apprezzare queste forme. Inizialmente ha però ammesso di esseri trovato stranito dalle prime immagini frontali:"Quando la si vede per la prima volta pensi 'che diavolo hanno combinato?', ma puoi intuire la logica della scelta." Successivamente ha provato a spiegare a sé stesso la motivazione in questo modo:"Pare che ai cinesi piacciano tantissimo le griglie enormi e brutte."

Quello che però molti non prendono in considerazione è il mercato aftermarket. Coloro che spendono l'elevata cifra richiesta da una BMW M4 in genere possono anche permettersi una qualche personalizzazione leggera, e le griglie ampie quasi la facilitano.

A chi non dovesse invece conoscere affatto il bolide, esponiamo le sue specifiche tecniche. La M4 è mossa da un possente sei cilindri in linea bi-turbo da 3,0 litri capace di erogare 480 cavalli di potenza e 550 Nm di coppia, i quali le consentono di passare da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi. Chi non è soddisfatto e vuole di più può inoltre optare per la BMW M4 Competition, che scarica sull'asfalto 510 cavalli di potenza e va da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi.

Non corriamo al contempo il rischio di dimenticarci della sua variante completamente elettrica: la BMW i4 M. La EV sportiva sta arrivando, e promette prestazioni eccezionali.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1