INFORMAZIONI SCHEDA
di

Non c'è bisogno di dire che il motorsport, in quasi ogni sua forma, è uno sport piuttosto pericoloso. Dalla Formula 1 alla Formula E passando per la 24 Ore di Le Mans e per le gare di accelerazione i casi di incidenti, anche mortali, sono sicuramente numerosi.

Proprio le drag race, che molti possono considerare assolutamente sicure, in certe condizioni possono assumere livelli di rischio alquanto elevati, soprattutto se si prendono in considerazione esemplari ampiamente modificati e specializzati come quelli visibili attraverso il video in alto, caricato su YouTube da canale SpeedVideo.

Ai nastri di partenza della sfida in alto, presso il South Georgia Motorsports Park in occasione della DuckXProductions' Sweet 16, c'era una Chevrolet Nova del 1968 in verniciatura rossa e con doppio turbocompressore. Il suo proprietario, tale Roger Holder, l'ha enormemente ritoccata per renderla un vero e proprio razzo da rettilineo ma, nel tentativo di attuare una leggera impennata, ha perso il controllo e non è più riuscito a recuperarlo. A confermare questa versione è stato egli stesso.

Il fondo della vettura, una volta inclinatosi oltre una certa angolazione, non può far altro che diventare una barriera per l'aria e sollevarsi pericolosamente. Al ventesimo secondo della clip è possibile notare il paraurti anteriore mentre si stacca dal resto della carrozzeria e schizza a molti metri di altezza rispetto alla pista, e subito dopo la Chevy torna a schiantarsi al suolo con una certa violenza per poi finire contro le barriere laterali in un turbinio di scintille. Per fortuna il conducente ne è uscito praticamente illeso, fatta eccezione per qualche contusione all'addome.

Una soluzione a questa problematica potrebbe essere la classica appendice posteriore in metallo, la quale impedisce alla macchina di sollevarsi troppo. Purtroppo le regole per l'esibizione ne impedivano l'utilizzo, e l'esito lo abbiamo visto tutti.

A proposito di gare di accelerazione finite malissimo, vogliamo rimandarvi ad un episodio molto simile a quello del video in alto. Circa un mese fa la protagonista di un terribile volo è stata una Chevrolet Camaro da 3.500 cavalli.

Per chiudere passando a drag race svoltesi in modo del tutto normale non possiamo non mostrarvi la sfida sul quarto di miglio fra la tradizionale supercar incarnata dalla Lamborghini Huracan EVO e la rapidissima auto elettrica rappresentata da una Porsche Taycan Turbo S: l'esito è davvero interessante.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1