Il centro di Milano senza più auto a benzina e diesel entro il 2030: il Piano Aria e Clima

Il centro di Milano senza più auto a benzina e diesel entro il 2030: il Piano Aria e Clima
di

È innegabile, in questi giorni Milano ha gatte da pelare ben più complicate della mobilità - e ci riferiamo chiaramente alla seconda, violenta ondata di Coronavirus. Pandemia o meno, la città meneghina ha in ogni caso adottato linee chiare in merito al proprio futuro. Un futuro con sempre meno auto a benzina e diesel.

L’idea fa parte di un piano molto più ampio chiamato Piano Aria e Clima, approvato il 4 ottobre 2019, che si è dato degli obiettivi da rispettare. Fra questi troviamo la riduzione delle emissioni di CO2 del 45% entro il 2030, per diventare una città Carbon Neutral nel 2050. A tutela della salute pubblica, la città conta anche di rientrare nei valori delle concentrazioni degli inquinanti atmosferici quali PM10 e NOx (polveri sottili e ossidi di azoto).

Per raggiungere tali goal il comune non potrà in maniera diretta escludere determinate motorizzazioni da un’area (tipo l’attuale Area C), potrà però immettere insostenibili ticket giornalieri per le auto a benzina e diesel, che per evitare salassi dovranno restare alla larga. L’attuale area B dovrebbe rimanere accessibile a tutte le vetture superiori a Euro 4, la Cerchia dei Bastioni però dovrebbe effettivamente diventare “a zero emissioni” entro il 2030.

Nel 2050 Milano si immagina “una città pulita, equa, aperta e solidale”, come si può leggere nella pagina dedicata al Piano Aria e Clima, speriamo soltanto di lasciarci alle spalle la brutta storia riguardante il COVID-19 il prima possibile.

Quanto è interessante?
1