INFORMAZIONI SCHEDA
di

Prima o poi capita a tutti gli automobilisti di combinare un guaio di qualche tipo, e a quanto pare è proprio quanto accaduto al proprietario di una Chevrolet Bolt, che per fretta o distrazione ha provocato un danno del tutto evitabile.

Come potreste notare da voi dando un'occhiata alla breve clip visibile in alto e caricata su YouTube dal famoso canale Wham Baam Dangercam, l'uomo dell'Oregon si è ritrovato ad avere a che fare con il cavo di ricarica di una colonnina per auto elettriche, ma per spiegare meglio la situazione dobbiamo partire dall'inizio (a proposito, Tesla ha aperto i Supercharger a tutte le EV).

Il proprietario della Bolt è un dipendente dell'hotel nel cui parcheggio si svolge la vicenda. Uscendo dall'edifico per raggiungere la macchina ha notato di dover essere costretto a passare sopra il cavo collegato alla porta di ricarica di una Tesla Model 3. Per evitare ciò ha deciso di farlo passare sopra il tetto della Chevy, tuttavia ha avuto una grossa svista: il cavo era ancora incastrato al suo specchietto retrovisore quando è partito, e non poteva far altro che tendersi fino a spezzarsi man mano che l'auto si allontanava.

Sia il connettore della colonnina che la porta di ricarica della Tesla ne sono uscite male, e l'espressione del dipendente lascia intuire facilmente l'attimo di panico che l'ha colto. A ogni modo la vicenda è andata subito nel verso giusto, poiché l'uomo ha ammesso la sua colpa e ha fornito i dettagli della sua assicurazione.

La Tesla Model 3 ha necessitato della sostituzione della porta per il ragionevole costo di 250 dollari, ma in caso di mancata cooperazione tra le parti la questione non si sarebbe risolta così facilmente, soprattutto se l'hotel si fosse lamentato del cavo fatto passare sul posto auto adiacente.

Tutto è bene quel che finisce bene, ma a proposito della EV di General Motors ci teniamo a riportare un fatto piuttosto bizzarro. GM consiglia, attraverso una recente mail del portavoce Dan Flores, di parcheggiare la Bolt ad almeno 15 metri dalle altre auto per evitare possibili problemi: la macchina va troppo spesso in autocombustione, e l'incendio a catena è dietro l'angolo. In effetti a settembre un esemplare di Bolt ha incendiato un parcheggio intero.

FONTE: teslarati
Quanto è interessante?
3