CATL annuncia la batteria che dura 16 anni e 2 milioni di km: è uno dei fornitori Tesla

CATL annuncia la batteria che dura 16 anni e 2 milioni di km: è uno dei fornitori Tesla
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I rapporti fra USA e Cina non sono attualmente dei migliori, pensiamo ad esempio al ban che il governo americano ha imposto a Huawei... La guerra però si gioca anche sul fronte delle batterie per auto elettriche, con un'azienda asiatica che ora vanta una batteria in grado di durare 16 anni e 2 milioni di chilometri.

Sul fronte delle batterie per auto elettriche abbiamo ancora tantissimo da esplorare, non abbiamo che raschiato la superficie. Arriveranno nuove tecnologie, magari a stato solido, che presto renderanno gli attuali accumulatori agli ioni di litio del tutto obsoleti. Tesla è in prima linea sul fronte della ricerca, non aspettiamo altro che il nuovo Battery Day 2020 per scoprire le novità che Elon Musk tiene nella manica (tanti sognano la batteria in grado di durare 20 anni e 1,6 milioni di chilometri, prodotta nei laboratori americani).

Contro il colosso americano c'è anche Svolt, come abbiamo visto un po' di tempo fa, con la batteria che dura 15 anni e 1,2 milioni di chilometri; ora si prende la scena la Contemporary Amperex Technology Co. Ltd., meglio conosciuta come CATL, che si è detta pronta a costruire batterie in grado di durare 16 anni e 2 milioni di chilometri. Parliamo di un aspetto ormai cruciale della mobilità elettrica, tanti utenti infatti sono frenati dal passaggio proprio per l'insicurezza relativa alla durata delle batterie. Quanto sarà lungo il loro ciclo vitale? Dopo quanti anni dovremo cambiarle e a che prezzo? Queste le domande più comuni, che con una batteria con ben 16 anni di vita garantita verrebbero spazzate in un secondo.

Ebbene chi si accaparrerà la nuova tecnologia della CATL? Il CEO dell'azienda Chairman Zeng Yuqun ha dichiarato in un'intervista che se qualche produttore piazzasse un ordine, sarebbero subito pronti a partire con la produzione. Un messaggio rivolto sicuramente alla stessa Tesla (che oggi usa le batterie CATL per le Model 3 costruite a Shanghai) ma anche a Volkswagen (che però pensa di produrre le proprie batterie in casa, in Germania) o a General Motors, solo per ricordare le case più attive in ambito elettrico.

Inoltre compagnie come BMW e Toyota già comprano batterie dalla CATL, potrebbero solo aggiornare i termini del contratto... Chi firmerà un accordo nelle prossime settimane potrebbe ipotecare in modo serio il suo futuro nel settore delle BEV, staremo a vedere.

FONTE: HT Auto
Quanto è interessante?
5