Le case automobilistiche vogliono far diventare i finanziamenti da 7 anni la norma

Le case automobilistiche vogliono far diventare i finanziamenti da 7 anni la norma
di

In quanto tempo avete pagato la vostra auto? Tutto a rate o avete prima dato un generoso anticipo? Agli americani piacciono i macchinoni e per averli sono disposti ad aprire finanziamenti da 72 rate. Ora le case automobilistiche vogliono far diventare la nuova norma i finanziamenti da ben 84 mesi, vale a dire 7 anni.

Questo perché il coronavirus sta per creare una crisi senza precedenti (usando le parole di Louis Camilleri di Ferrari), che intaccherà il potere d'acquisto di moltissime persone, ma contestualmente le case automobilistiche non sembrano avere la minima intenzione di abbassare i prezzi delle loro auto. Per questo, scrive Car Scoops, dobbiamo aspettarci campagne sempre più aggressive per la promozione di finanziamenti settennali.

Oggi i finanziamenti da sette anni vengono scelti da appena il 7% degli americani. In altre parole, sono rarissimi perfino in uno dei Paesi dove si tende ad indebitarsi moltissimo per acquistare beni che in alcuni casi possono essere ben al di sopra delle possibilità dei consumatori.

A predire la corsa verso i finanziamenti da 84 mesi è J.D. Power che ritiene questo passaggio inevitabile per un'industria automobilistica che intende mantenere costanti i volumi di vendita anche in queste condizioni eccezionali.

Gli americani stanno spendendo sempre di più per il nuovo: se nel 2016 la spesa media era di 31.200 per auto, ora si parla di 33.600$.

Sempre J.D. Power spiega che questa potrebbe essere una mossa piuttosto miope: significa avere sempre più consumatori fuori dal mercato per ben 7 anni. Difficilmente una persona che deve ancora estinguere le rate della sua auto sarà intenzionata ad acquistare un nuovo modello. Insomma, avrà delle ricadute importanti sui volumi di vendita futuri dell'automotive.

FONTE: Carscoop
Quanto è interessante?
3