Caos in casa Tesla: la FBI sta investigando per presunti falsi dati di vendita

Caos in casa Tesla: la FBI sta investigando per presunti falsi dati di vendita
di

Dopo i recenti problemi legati ai tweet di Elon Musk, sembra proprio che ora Tesla sia nuovamente al centro di un'indagine, che potrebbe potenzialmente portare a conseguenze ancora più gravi. Stiamo parlando della possibilità, non ancora dimostrata, che la società californiana abbia falsificato i dati di vendita.

Ebbene, stando a quanto riportato dai colleghi del Wall Street Journal e da quelli di ABC News, la Federal Bureau of Investigation (FBI) sta cercando di capire se Tesla ha fornito dati di vendita errati per quanto riguarda la sua Model 3. Oltre a questo, le indagini si starebbero occupando anche di un presunto inganno ai danni degli investitori messo in atto dalla società californiana all'inizio del 2017. Insomma, dei problemi che potrebbero costare caro a Tesla, nel caso venissero confermati.

Stando a diverse fonti, l'FBI avrebbe già contattato diversi ex dipendenti di Tesla per interrogarli in merito. A quanto pare, le indagini si sarebbero intensificate solamente nelle ultime settimane, dopo che Elon Musk è stato al centro della "diatriba" con la consob americana Sec, che lo ha portato ad abbandonare temporaneamente la presidenza di Tesla e a pagare un totale di 40 milioni di dollari di multa. Come avrete ben capito, non sembra essere un bel periodo per la società californiana.

Quanto è interessante?
2

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!

Caos in casa Tesla: la FBI sta investigando per presunti falsi dati di vendita