I campi elettromagnetici delle auto elettriche sono sicuri per la salute?

I campi elettromagnetici delle auto elettriche sono sicuri per la salute?
di

Vivere accanto a un traliccio dell'alta tensione non fa propriamente bene alla salute, lo sappiamo ormai da decenni grazie a numerosi studi. Qualcuno dunque si è chiesto: è pericoloso rimanere seduti all'interno di un'auto elettrica, circondati da cavi ad alta tensione e un'enorme batteria?

In realtà le radiazioni emesse da una BEV (auto elettrica alimentata a batteria) sono state considerate "non ionizzanti", ovvero non possono scindere gli ioni dagli atomi, motivo per cui chi utilizza una vettura elettrica tutti i giorni non rischia assolutamente di sviluppare un cancro. Le radiazioni ionizzanti si possono invece assorbire quando si rimane esposti alla luce diretta del sole, oppure si fa un esame ai raggi X.

La World Health Organization (WHO) ha inoltre affermato: "I campi magnetici statici e quelli a bassissima frequenza non sono classificabili come cancerogeni". Dunque le case automobilistiche dovrebbero attenersi a questi campi, anche se c'è qualcuno che chiede studi approfonditi sulla questione. Nel frattempo uno studio pubblicato dalla SINTEF nel 2014 ribadisce: "Non c'è alcun motivo di preoccupazione all'interno di un'auto elettrica, anche le auto normali producono enormi campi elettromagnetici anche solo con il ruotare delle gomme ma questo non mette in pericolo la salute". A meno di clamorosi ribaltamenti, magari in arrivo con nuovi studi, non c'è bisogno di allarmarsi stando agli esperti.

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
2