Camper resta bloccato sul bordo di un dirupo: i soccorsi sono arrivati dopo una settimana

Camper resta bloccato sul bordo di un dirupo: i soccorsi sono arrivati dopo una settimana
di

In genere le gite in montagna con il proprio veicolo, che sia esso un camper o una normale autovettura, vengono prese in considerazione per la natura rilassante delle stesse. Grazie all'aria più fresca e all'assenza dell'inquinamento sonoro del traffico possono rappresentare un vero e proprio toccasana per i sensi.

Il protagonista di un quantomeno disagevole episodio verificatosi pochi giorni fa potrebbe però non essere della stessa opinione, poiché è rimasto bloccato col suo camper su uno strapiombo alto 120 metri presso le San Juan Mountains non lontano da Durango, in Colorado.

Passando su un impervio e strettissimo sentiero si è improvvisamente accorto dell'incastramento delle ruote posteriori, che hanno impedito ogni movimento del veicolo. La parte sinistra del retrotreno era uscita fuori dal sentiero in terra battuta, e per sua fortuna il camper non è precipitato a valle.

Il Durango Herald fa però sapere che le vicissitudini dell'automobilista sono durate una settimana buona, perché i soccorsi non sono riusciti a intervenire in modo più rapido. Da parte nostra non osiamo neanche immaginare lo stato d'animo dell'uomo in quel lungo ed estenuante frangente.

"Ha semplicemente preso in modo troppo stretto la curva." Così Wayne Barger, proprietario di Animas Towing and Recovery di Silverton, ha commentato la vicenda per il Durango Herald, proseguendo come segue:"Ha detto che la strada ha ceduto e che la parte sinistra della coda è scivolata dalla sentiero."

Come avrete già intuito, il conducente del camper ha deciso per quanto possibile di restare dentro l'abitacolo, ma la pericolosità della situazione lo ha portato a dormire pochi metri più avanti, distendendo un telo sul sentiero. Purtroppo per lui non c'era ricezione telefonica, così un ciclista di nome Brad Klipping si è imbattuto in lui solo qualche giorno dopo l'incidente, e ha quindi avvisato chi di dovere.

"Era grande per una strada così stretta. Oltretutto sarebbe caduto per 120 metri da dove si trovava. Era molto pericoloso, e non c'era modo di tornare indietro, quindi poteva soltanto proseguire." Queste le parole pronunciate da Barger per il Durango Herald.

Il camper aveva proseguito su quella pessima strada per circa 8 chilometri, ma le persone del posto hanno riferito che non avrebbe potuto proseguire a lungo, in quanto dei grossi massi ostruiscono il percorso pochi metri più avanti.

Se vi dovesse ancora interessare noleggiare un camper per cominciare un indimenticabile viaggio potrebbe servirvi conoscere i prezzi per l'estate 2021: ecco tutti i dettagli. Chi invece volesse optare per una soluzione più economica potrebbe fiondarsi su un camper per bicicletta.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
3
Il Mondo delle AutoIl Mondo delle AutoIl Mondo delle AutoIl Mondo delle Auto