Cambio al vertice per Ford, Jim Farley è il nuovo CEO

Cambio al vertice per Ford, Jim Farley è il nuovo CEO
di

Jim Farley dal primo ottobre 2020 assumerà la carica di CEO della Ford Motor Company. Farley subentrerà a Jim Hackett, CEO dal 2017, che andrà in pensione e resterà in orbita aziendale da consulente.

Farley è conosciuto come un guru del marketing, è arrivato il Ford nel 2007 dopo una brillante carriera in Toyota e Lexus. In Ford ha ricoperto molti ruoli e questo febbraio è stato promosso a COO. Grazie a lui il ramo europeo della compagnia è tornato a far segnare utili nel 2016 e sembra sia stato proprio Farley a consigliare alla compagnia l'uso del brand Mustang per la Mach-E.

La gestione Hackett ha portato luci ed ombre nell'azienda americana, il 2018 è stato caratterizzato dall'abbandono in listino di molte compatte e berline medie a favore dell'ampliamento della gamma SUV e pick-up. L'anno è stato definito dallo stesso Hackett “mediocre sotto ogni standard” nonostante i 7 miliardi di profitto. Il 2019 ha segnato il parziale fallimento del piano di Hackett sulla guida autonoma, un settore in cui il CEO ha investito miliardi di dollari scommettendo su un'introduzione sul mercato in tempi brevi di questa tecnologia. Sempre nel 2019 è stato lanciato il Ford Explorer di sesta generazione, il SUV che avrebbe dovuto trainare le vendite della casa dell'ovale blu è stato accolto tiepidamente dal mercato.

Jim Farley aveva chiara la strategia fin da prima della pandemia, in un incontro con gli investitori presentò un piano per tagliare 5 miliardi di dollari in costi di garanzia, per ridurre i costi di materie prima e logistica e per lanciare dieci veicoli chiave nel mercato globale.
Auguriamo buona fortuna a Jim Farley sapendo che avrà sulle spalle il futuro di uno dei maggiori produttori di auto al mondo nel periodo di transizione più delicato della storia dell'automobile.

Quanto è interessante?
1