Bugatti lavora a un'elettrica con batterie a stato solido e guida autonoma di livello 4

Bugatti lavora a un'elettrica con batterie a stato solido e guida autonoma di livello 4
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'iper velocità non sarà più una priorità per Bugatti. La società francese ha annunciato una vera e propria rivoluzione che rilancerà il brand nel futuro elettrico, grazie alla nuova e vociferata Bugatti Royale , modello luxury che cambierà volto alla compagnia.

"Nel futuro di Bugatti" ha detto il presidente Stephan Winkelmann, "non c'è più l'iper velocità, questa non giocherà più il ruolo principale nelle nostre scelte. Da questo momento in poi faremo più attenzione alla dinamica generale dei veicoli, al loro peso, a una modernità più sostenibile." Tornando alla Royale, questa dovrebbe essere una limousine elettrica, una versione allungata dell'architettura Porsche J1 (PPE), già utilizzata per la Porsche Taycan e l'Audi e-tron GT.

Queste due vetture sono sedan, la Bugatti però potrebbe avere un design leggermente diverso, senza scomodare le linee dei SUV - che non piacciono molto all'azienda. La velocità dunque non sarà più una priorità ma le performance generali si: i rumor indicano batterie a stato solido, più leggere e veloci nella ricarica, pronte a durare maggiormente nel tempo - più delle "colleghe" agli ioni di litio.

Certo proprio a causa di questa tecnologia potremmo non vedere l'auto molto presto, inoltre Bugatti vuole implementare la guida autonoma di livello 4, un traguardo che necessita ancora molto sviluppo. Bugatti parla comunque di un probabile arrivo nel 2023, con un prezzo di listino di circa 700.000 euro.

FONTE: TheDrive
Quanto è interessante?
2