INFORMAZIONI SCHEDA
di

Oramai sono passati più di cent'anni da quando Bugatti ha cominciato a produrre autovetture pazzesche, le quali hanno contribuito a rendere il brand estremamente riconoscibile collocandolo nell'Olimpo del lusso e delle prestazioni.

L'ultimo annuncio si tiene saldamente all'interno dei prodotti sfarzosi uscendo però dal settore automobilistico: quello che potete ammirare nel video in alto è uno dei più incredibili tavoli da biliardo che si siano mai visti.

L'opera d'arte è costituita da un telaio in alluminio fresato, lavorato con macchina CNC e infine reso lucido come uno specchio. Il tutto è stato rivestito con un sottile strato di fibra di carbonio prepreg di grado aerospaziale con un nucleo in PVC.

A differenza degli altri progetti che Bugatti ha confezionato esulando dai suoi prodotti principali, si tratta di un oggetto disegnato in modo assolutamente unico. In effetti il tavolo da biliardo non si mostra come un modello che potreste trovare al bar vicino casa, poiché il brand francese ha lavorato con IXO (piccola compagnia spagnola esperta in fibra di carbonio) per portare alla luce un qualcosa che rimandi l'osservatore allo stile che lo contraddistingue.

Basta dare un'occhiata ai dettagli intorno alle buche, alle finiture dei cassetti, allo stile accattivante del triangolo e alla notevole qualità di stecche e portastecche da muro. Pedro Sánchez, direttore generale di IXO, ha commentato come segue nel merito del progetto:"Quando abbiamo iniziato a sviluppare il progetto del tavolo da biliardo Bugatti, sapevo che avremmo dovuto differenziarci ed eccellere in ogni area, in modo tale da arrivare a qualcosa che fosse al di fuori dell'ordinario."

Per chiudere senza allontanarci da quel di Molsheim vogliamo tornare alla specialità della casa rimandandovi ad un rarissimo avvistamento: ecco la prima Bugatti La Voiure Noire ad essere stata immortalata in fase di test sulle strade pubbliche. In precedenza un altro esemplare era stato esposto all'interno di una teca di vetro in occasione delle festività natalizie.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1