di

Nonostante le auto elettriche siano sempre più diffuse anche in Italia, non sono pochi i dubbi che ancora attanagliano buona parte gli automobilisti. Ad esempio: come si fa un lungo viaggio a bordo di una BEV? Ce lo racconta una volta di più il nostro amico Matteo Valenza, che è andato da Brescia a Roma con la sua Tesla Model 3 Performance.

Solitamente il “trucco” standard per viaggiare con un’elettrica è pianificare quante meno fermate possibile e caricare alla massima potenza - così da ridurre al minimo le soste e il tempo perso. Matteo questa volta va leggermente controcorrente e propone un metodo diverso: fermarsi spesso e fare ricariche più brevi, anziché fare poche tappe ma con soste molto lunghe.

Per “sosta molto lunga” si può intendere magari un intero pranzo in ristorante, un giro in un centro commerciale, con le Tesla si può addirittura fermarsi a vedere una serie TV su Netflix mentre l’auto è in ricarica. Matteo Valenza questa volta ha pensato di fare l’opposto: ha fatto piccole soste (giusto per andare in bagno) a Modena, Firenze, Arezzo e Mogliano (mentre il software prevedeva soltanto 2 fermate per la ricarica), fermandosi ovviamente ai vari Supercharger - che garantiscono potenze di ricarica abbastanza elevate. Lo youtuber bresciano ci parla di un viaggio comodo, privo di stress e di ansie, impiegando circa un’oretta in più rispetto a un viaggio su auto termica.

È andato invece all’opposto il viaggio di ritorno: soltanto 3 soste più lunghe, il che ha reso il viaggio più teso e stancante. Se siete nuovi al mondo delle auto elettriche potete prendere spunto dai suggerimenti del buon Matteo, se invece siete ormai veterani scriveteci pure nei commenti le vostre esperienze e i vostri consigli.

Quanto è interessante?
2