Bosch investe un miliardo di euro su Dresda: vi produrrà semiconduttori

Bosch investe un miliardo di euro su Dresda: vi produrrà semiconduttori
di

Bosch, nota compagnia specializzata nello sviluppo di tecnologie per auto e nella produzione di elettroutensili, ha appena costruito a Dresda, in Germania, un enorme stabilimento utile a sfornare grosse quantità di semiconduttori per l'industria automobilistica. A quanto pare l'investimento è costato un miliardo di dollari.

Ad oggi Bosch credere di poter avviare la produzione di chip entro il mese di luglio di quest'anno, e cioè ben sei mesi prima di quanto preventivato inizialmente. E' possibile che la grave scarsità globale di semiconduttori abbia portato il marchio ad accelerare i suoi piani. Ovviamente per assistere ai primi effetti gli automobilisti dovranno però attendere almeno fino a settembre, quando l'offerta potrebbe avvicinarsi considerevolmente alla domanda.

Bosch ha già da un po' implementato l'intelligenza artificiale presso il suo stabilimento sassone proprio per velocizzare i tempi produttivi. La compagnia ritiene che in tal modo si possa "rimuovere agli automobilisti il bisogno di aspettare lunghissimi test altrimenti necessari prima della commercializzazione."

"I chip per i veicoli rappresentano l'esercizio definitivo per la tecnologia dei semiconduttori. Ciò è vero per il fatto che nelle auto i piccoli elementi devono essere particolarmente robusti."
Queste le parole di Harald Kroeger, membro del consiglio di amministrazione Bosch-

Insomma, produrre semiconduttori destinati alle nostre autovetture potrebbe essere più arduo che farlo per altri settori, e in effetti il processo richiede un'esperienza specialistica. Al contempo gli esemplari in circolazione sulle nostre strade si fanno sempre più esigenti:"Nel 2016 ogni veicolo in giro per il mondo possedeva una media di nove chip Bosch, che gestivano l'unità di controllo per l'airbag, il sistema frenante e il parcheggio assistito. Nel 2019 questo numero aveva già superato le diciassette unità."

Nel frattempo anche dall'altra parte dell'Oceano Atlantico si sta provando a risolvere la problematica nel modo più rapido possibile. L'amministrazione Biden è decisa a porre fine alle difficoltà produttive: ecco cosa sta accadendo.

FONTE: autocar
Quanto è interessante?
1