di

Le Tesla sono sicuramente famose per le loro incredibili prestazioni elettriche, soprattutto nelle loro varianti Performance. Ma come si guida una Tesla da corsa? Matteo Valenza è salito a bordo di una unità modificata tramite kit: scopriamola in dettaglio.

Di base si tratta di una Tesla Model 3 Performance stock, con ovviamente delle modifiche ad hoc. In particolare il kit da gara è composto da: un kit aerodinamico completo di paraurti anteriore, paraurti posteriore, alettone posteriore, sospensioni completamente regolabili sviluppate appositamente per la vettura in questione, barre antirollio anteriori e posteriori maggiorate, bracci del gruppo sospensioni sostituiti del tutto con prodotti Racing (anche in questo caso sviluppati ad hoc), allestimento interno di sicurezza a marchio Sparco, cerchi in magnesio di OZ Racing, impianto frenante migliorato e maggiorato da 380 mm con convogliatori d'aria per il raffreddamento.

Inoltre sono stati modificati i flussi d'aria del radiatore anteriore, senza che fossero spostati componenti quali tubazioni, il radiatore stesso e l'elettroventola. Infine sono stati creati convogliatori in entrata e in uscita con una relativa presa d'estrazione sul cofano anteriore. Un kit che non è esclusiva della Model 3, infatti è stato pensato e sviluppato per essere replicato si qualsiasi altra vettura elettrica.

L'obiettivo è massimizzare le prestazioni senza andare a intaccare troppo la vettura di serie. Se siete curiosi di sapere come si guida una Tesla Model 3 simile non vi resta che mandare in play il nuovo video di Matteo Valenza. Nel frattempo sappiate che Tesla ha alzato i prezzi di Model 3 e Model Y in Italia, di nuovo!

Quanto è interessante?
1
A bordo di una Tesla da corsa: come trasformare un'auto elettrica in un bolide da pista