di

Ben prima che il fenomeno Tesla scoppiasse in Nord America come in Europa, Nissan aveva già sul mercato la sua Leaf, 100% elettrica che dal 2010 continua a fare scuola per molti aspetti (pensiamo al V2G per esempio). Il nostro amico Matteo Valenza ne ha provata una aggiornata, con batteria da 62 kWh. Vediamo com’è andata.

In base alla batteria installata, la Nissan Leaf attuale può pesare 1.557 kg oppure 1.707 kg. Il suo bagagliaio offre ben 435 litri, il che non è male per una vettura lunga 4,49 metri, che può diventare da 1.176 con i sedili abbattuti. Parlando però di un’elettrica al 100%, è bene subito andare al succo della questione: con la batteria da 62 kWh, 57 utilizzabili, abbiamo un’autonomia di 385 km, con il motore anteriore che eroga 160 kW e 214 CV, con 345 Nm di coppia.

Rispetto alla variante con batteria da 40 kWh abbiamo a disposizione 115 km in più, valutate voi dunque quale versione conviene acquistare. La 40 kWh inoltre raggiunge i 144 km/h, la 62 kWh i 157 km/h. Guardando alla velocità di ricarica, la 40 kWh arriva a circa 45 kW di potenza reale presso le colonnine compatibili, mentre la 62 kWh può raggiungere i 100 kW - dunque ricarica più velocemente. Vi abbiamo però già svelato troppo, scoprire le restanti caratteristiche mandando il video di Matteo in play.

Quanto è interessante?
1