Bonus bici e monopattino quasi esaurito: 200 milioni bruciati in meno di 24 ore

Bonus bici e monopattino quasi esaurito: 200 milioni bruciati in meno di 24 ore
di

Lo sapevamo, il giorno del debutto della piattaforma utile a chiedere il Bonus Mobilità 2020 sarebbe stato una sorta di disastro. Sono però stati molti gli italiani in grado di ottenere il bonus, e dopo circa 24 ore dall’apertura tutti i fondi disponibili sono quasi finiti.

Fra code virtuali, tempi d’attesa biblici ed errori di sistema, la giornata di ieri 3 novembre è stata un vero calvario per molti cittadini. In alcuni momenti della giornata le persone in coda per il loro bonus sono state più di 600.000, motivo per cui persino il sistema informatico delle Poste Italiane - che fra gli altri fornisce lo SPID, fondamentale per l’accesso al bonus bici e monopattino - è crollato.

Nonostante tutto, migliaia di aventi diritto sono riusciti a caricare correttamente i loro dati, i 215 milioni di euro disponibili in partenza si sono infatti consumati abbastanza presto. Oggi 4 novembre, a quasi 24 ore esatte dall’apertura della piattaforma, i fondi residui risultano poco più di 15 milioni, la cifra però scende in maniera impressionante e fra pochi minuti potrebbe essere tutto esaurito.

Esattamente come avevamo previsto pochi giorni fa, la cosiddetta Fase 2 con i voucher e sconti direttamente in cassa diventa sempre più difficile... Vedremo se il Governo riuscirà a piazzare altri fondi per il bonus, ma visto il periodo e le condizioni generali in cui versa il Paese ci sembra davvero difficile. In ogni caso, con oltre 200 milioni di euro spariti in circa 24 ore, il Bonus Mobilità 2020 è stato certamente un grande successo. Speriamo venga replicato in tempi migliori...

Quanto è interessante?
1
Bonus bici e monopattino quasi esaurito: 200 milioni bruciati in meno di 24 ore