Bonus auto 2020 con e senza rottamazione: le ultime novità

Bonus auto 2020 con e senza rottamazione: le ultime novità
di

In queste ore nelle aule del nostro Parlamento si fa un gran parlare del nuovo Bonus Auto 2020, che potrebbe mettere sul piatto fino a 4.000 euro di vantaggi per noi clienti. Non è la prima volta che parliamo di questa iniziativa, anche detta Bonus Rottamazione, andiamo però a vedere le ultime novità in merito.

L'obbligo di rottamazione resta in vigore, anche perché l'obiettivo è andare a svecchiare il nostro parco auto che - soprattutto guardando alla media europea - è parecchio anziano ormai, con milioni di vetture con più di 10 anni di attività. Si possono così ottenere 4.000 euro di sconto per l'acquisto di una nuova auto poco inquinante, ma quali alimentazioni si potranno acquistare con precisione?

Il dibattito è ancora aperto in merito, è però certa l'inclusione delle auto tradizionali con omologazione Euro 6, è invece incerta l'inclusione delle vetture ibride o elettriche (che in teoria possono già contare sull'Ecobonus...). Chi spinge per l'inclusione di queste auto vuole anche che il contributo sia maggiore, così da invogliare ancor di più i clienti. Ma come si arriva ai 4.000 euro totali?

2.000 sono messi dal governo, mentre i restanti 2.000 sarebbero a carico del concessionario nel caso in cui si rottami un veicolo con più di 10 anni di anzianità fra il prossimo 1 luglio e il 31 dicembre 2020. Sconti anche per chi non ha nulla da rottamare, con 1.000 euro statali e altri 1.000 messi dal concessionario, per un totale di 2.000 euro - sempre nella finestra che va dal 1 luglio al 31 dicembre 2020. Per tutto il 2021 invece l'incentivo dovrebbe scendere a 2.000 euro con rottamazione, sempre da ripartire fra Stato e concessionari. Il Bonus Auto non è ancora ufficiale ma si avvicina sempre di più a esserlo.

Quanto è interessante?
3