Niente bollo auto per chi guadagna meno di 25.000 euro, la proposta

Niente bollo auto per chi guadagna meno di 25.000 euro, la proposta
di

Di azzerare il bollo auto per le vetture storiche si è già parlato a fine novembre, quando ancora la Legge di Bilancio 2019 doveva prendere una sua forma definitiva. Oggi l'argomento torna d'attualità grazie a un nuovo emendamento della Lega, che vorrebbe anche escludere dal pagamento le fasce di popolazione più deboli.

Per la prima proposta, il partito di maggioranza insieme al Movimento 5 Stelle ha inserito la richiesta all'interno del dl Semplificazioni, una versione riveduta e corretta rispetto alla precedente che deve ancora passare all'esame delle commissioni del Senato. La mini manovra riguarderebbe gli autoveicoli e i motoveicoli di interesse storico e collezionisti, con anzianità di prima immatricolazione compresa fra i 20 e i 29 anni.

Si è poi tornato a parlare anche di abolizione del bollo auto in senso generale, soddisfacendo determinate richieste di reddito. Nella pratica, dovrebbe essere escluso dal pagamento chiunque guadagni meno di 25.000 euro lordi all'anno. L'idea sarebbe di partire dal Molise, dove la leghista Aida Romagnuolo sta portando avanti una campagna a dir poco serrata, per poi portare il provvedimento in tutta Italia.

Al momento però non è chiaro quali soldi andrebbero a ricoprire le entrate che verrebbero a mancare - che è poi il motivo per cui si parla spesso dell'abolizione totale del bollo auto, ma poi nei fatti si arriva a poco. Persino il bollo europeo, da calcolare secondo i chilometri percorsi, è un'idea che sembra sempre più lontana.

Quanto è interessante?
4