Bollo auto, evasione per 46 milioni: ora arriva la stangata per i furbetti

Bollo auto, evasione per 46 milioni: ora arriva la stangata per i furbetti
di

Una parte rilevante della prossima manovra finanziaria sarà dedicata al contrasto al fenomeno dell'evasione del bollo auto. La sola evasione della tassa automobilista crea ogni anno allo Stato italiano una perdita di 45 milioni di euro. Ecco cosa prevede la nuova misura che sarà inserita nella manovra finanziaria.

Oltre ad un emendamento contro il fenomeno delle così dette aziende mordi e fuggi —quelle aperte per poi essere chiuse tempestivamente, in modo da bypassare adempimenti fiscali e oneri verso i creditori—, al vaglio c'è anche una misura per contrastare l'evasione del bollo auto.

L'obiettivo è rendere più semplice per le regioni l'individuazione dei furbetti. Infatti, se è da una parte 45 milioni sono una somma tutto sommato marginale, specie se si guarda al totale dell'evasione in Italia, va tenuto a mente che il bollo auto rimane in larga parte nella disponibilità delle regioni, e anche il recupero di pochi milioni comporta un possibile potenziamento dei servizi pubblici regionali, con un beneficio reale per i cittadini. Proprio quest'anno il bollo auto ha spento 66 candeline.

Il Governo studia l'istituzione di un registro digitale che consentirebbe di incrociare facilmente i dati dei pagamenti del bollo auto con la banca dati del Pubblico registro automobilistico. Dati che sarebbero quindi nella disposizione delle regioni. Così si spera di rendere i controlli automatici e immediati.

In media, segnala il sito SosTariffe.it, per il bollo auto in Italia si spendono 150 euro — il che rende il bollo la terza voce di spesa più importante per gli automobilisti, subito dopo carburante e RC Auto.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
3