La BMW X7 si rinnova: dopo la griglia gigante arrivano i fari bassi

La BMW X7 si rinnova: dopo la griglia gigante arrivano i fari bassi
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Che piacciano o meno le scelte di design delle ultime BMW sono state una ventata di aria fresca, nonché oggetto di migliaia di accese discussioni che hanno infuocato il web. Dopo la controversa griglia della BMW Serie 4 Coupé arriva un altro elemento che farà discutere, i fari bassi della futura BMW X7.

Una scelta stilistica simile era già stata intravvista nei prototipi di BMW X8, dove i gruppi ottici anteriori anziché partire appena concluso il cofano sono posizionati a metà calandra, con le luci di posizione e gli indicatori di direzione destinati più in alto. Una soluzione resa celebre dalla Nissan Juke e poi utilizzata anche da altri crossover SUV di successo, come ad esempio la Hyundai Kona. Il pesante camuffamento della BMW X7 facelift non ci permette di andare oltre con le ipotesi sulla forma del fanale. La griglia manterrà dimensioni simili a quelle dell'attuale X7, senza adottare il look estremo visto nella Serie 4 Coupé, M3, M4 e iX. Il posteriore, seppur camuffato, sembra non aver subito grossi stravolgimenti, proponendo un design in linea con il modello attualmente in concessionario.

La BMW X7 è in commercio da poco più di due anni e dalla primavera 2019 è disponibile anche nella potentissima variante M50i. Il facelift probabilmente arriverà soltanto a 2021 inoltrato. Siamo certi che il reparto comunicazione BMW, dopo le polemiche scaturite con l'annuncio della iX, eviterà il meme "OK, Boomer" in risposta ai commenti sui fari bassi. (foto cover Motor1.com)

FONTE: Motor1.com
Quanto è interessante?
1