BMW X5 Le Mans: ricordate il folle SUV spinto dal V12 della McLaren F1?

BMW X5 Le Mans: ricordate il folle SUV spinto dal V12 della McLaren F1?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La McLaren F1 è per molti appassionati la miglior auto mai costruita: tecnologia aerospaziale, uso dell'oro come materiale per dissipare il calore e una velocità massima di oltre 380 km/h. BMW fu parte del progetto, realizzando il suo V12 da 6,1 litri, capace di erogare 627 CV.

Per festeggiare la vittoria di Le Mans nel 1999, con la V12 LMR dotata dello stesso propulsore della F1, il reparto BMW M prese il SUV di punta del periodo, il BMW X5 E53, e lo equipaggiò con il leggendario 12 cilindri a V. Il risultato è il BMW X5 Le Mans del 2000. Ai tempi questo veicolo appariva ancora più folle di oggi: la categoria dei "Super SUV" non esisteva e il primo badge M su di un veicolo simile sarebbe arrivato sul mercato quasi dieci anni dopo.

Il propulsore della X5 Le Mans è dotato di oltre 700 CV, a disposizione delle sole ruote posteriori tramite un cambio manuale a sei marce. Il SUV poteva scattare da 0 a 100 km/h in soli 4,7 secondi e raggiungere una velocità massima di 310 km/h. Non fu un semplice esercizio ingegneristico o un'idea del reparto marketing: l'X5 Le Mans andava forte in pista, come dimostra il record di SUV più veloce al Nürburgring Nordschleife, percorso in 7 minuti e 49 secondi da Hans-Joachim Stuck. Un tempo di tutto rispetto, paragonabile a quello fatto registrare dalla Porsche 997.1 GT3.

Che sia una X5 speciale lo si capisce anche dall'estetica: l'altezza da terra è davvero minima, i parafanghi sono più larghi, il cofano presenta un'enorme sfogo d'aria e i cerchioni BBS LM - nome appropriato - le danno il tocco racing finale. Anche gli interni sono da auto da corsa, dotati di sedili avvolgenti e di alcuni elementi presi in prestito dalla M5 E39, come ad esempio il tachimetro. Non manca il roll-bar per garantire una migliore rigidità torsionale. Chicca degli interni sono gli adesivi che suggeriscono agli occupanti di indossare il casco, ricordando la mancanza di airbag.

Auto come la BMW X5 Le Mans rendono ancora più singolare il già pazzo mondo delle automobili. La magia nasce dall'apparente incompatibilità tra un corpo vettura del genere e il mondo delle competizioni; casi simili sono la Renault Espace F1 del 1994, monovolume alimentata da un V10 da Formula 1, e la Peugeot 806 Procar, anch'essa monovolume e regolarmente in pista alla 24 Ore di Spa del 1995.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
1
BMWBMWBMWBMW