BMW e Volkswagen sognano una grande alleanza per lo sviluppo della guida autonoma

BMW e Volkswagen sognano una grande alleanza per lo sviluppo della guida autonoma
di

Nonostante lo scetticismo di molti, è ormai chiaro che la guida autonoma sarà - presto o tardi - una tecnologia consolidata e d'uso quotidiano. Lo sa bene BMW, che punta ad aumentare la sinergia fra diversi gruppi.

I più importanti brand del settore automotive stanno investendo fior di milioni nello sviluppo dell'hardware, del software e dell'AI necessari a rendere le macchine autosufficienti, molti però (pensiamo a Tesla, Uber, Google e forse anche Apple in totale segreto) lavorano a porte chiuse, coltivando il loro singolo orticello; il gruppo tedesco invece lavora perché più brand condividano conoscenze ed esperienze, in modo da raggiungere risultati sempre migliori nel minor tempo.

Dopo aver dato un segnale forte con la presentazione della futuristica iNext, la stessa BMW ha annunciato di aver avviato una collaborazione con Fiat Chrysler Automobiles, Magna International, Intel e Mobileye per sviluppare una nuova piattaforma di self-driving e presentarla al mercato entro il 2021. L'obiettivo è ottenere un sistema scalabile che possa offrire tutti gli stage della guida autonoma, compreso il più alto, il Livello 5.

Anche Volkswagen sta lavorando per la cooperazione, l'idea è di creare una vera e propria "wide alliance" con tutte le aziende interessate alla guida autonoma, in modo da dividere meglio i costi e i rischi legati allo sviluppo, affrontando inoltre in maniera compatta potenziali cause legali. Tra non molto dunque potremmo assistere alla nascita di un autentico "polo di sviluppo" relativo alla guida autonoma, staremo a vedere.

FONTE: Autonews
Quanto è interessante?
0

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!