BMW i Vision Circular: la city car del 2040 sarà totalmente riciclabile

BMW i Vision Circular: la city car del 2040 sarà totalmente riciclabile
INFORMAZIONI SCHEDA
di

BMW non poteva che presentarsi con una folta schiera di veicoli all’IAA Mobility di Monaco. Oltre a portare l'intera gamma attuale, un'ambiziosa bicicletta da 60 km/h e alcuni prototipi ad idrogeno, il marchio tedesco ha svelato la i Vision Circular.

È la BMW del futuro, un'utilitaria pensata per il 2040. Una piccolina da quattro posti sostenibile e lussuosa. Ogni componente della vettura è riciclabile, incluso il pacco batteria. Secondo BMW utilizzando materiali riciclabili la batteria può raggiungere una densità energetica maggiore senza dover sfruttare materie prime.

Il design è futuristico e originale. Gli sbalzi praticamente nulli e l'abitacolo avanzatissimo sono una libertà in più che l'elettrico dona ai progettisti. L'anteriore presenta il classico doppio rene BMW in forma smagliante, più grande anche rispetto a quello della BMW Serie 4. Nella i Vision Circular la sagoma supera il concetto di calandra e plasma l'intera fascia anteriore, una scultura che al suo interno accoglie anche i fari a LED. Parabrezza e tetto sono composti dallo stesso elemento, che crea un padiglione luminoso e dinamico. Il particolare motivo dei LED anteriori lo troviamo anche nei posteriori, disposti alti all'interno di una singola barra luminosa.

Anche gli interni appaiono inusuali e affascinanti. Sono composti da tantissimi materiali diversi e sfruttano la stampa 3D per ridurre l'uso di colla. Manca il tradizionale schermo centrale del cruscotto: tutte le informazioni si trovano sopra il quadro strumenti. I sedili sono stati creati usando plastica riciclata ed hanno un telaio in alluminio, mentre il volante, stampato in 3D, utilizza una speciale polvere di legno.

La BMW i Vision Circular è un lampo proveniente dal futuro, un concept che non arriverà mai alla fase di produzione. Chissà se la casa di Monaco di Baviera ha predetto correttamente i prossimi vent'anni. Una rivoluzione nelle forme data dalla diversità di tecnologia tra elettrico e motore termico e un uso sempre maggiore di materiali sostenibili sono senza dubbio molto probabili.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
1
BMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMW