BMW i Vision AMBY, l'e-bike che si crede uno scooter e tocca i 60 km/h

BMW i Vision AMBY, l'e-bike che si crede uno scooter e tocca i 60 km/h
INFORMAZIONI SCHEDA
di

BMW è arrivata all’IAA Mobility di Monaco con un’idea chiara: mostrare muscoli e idee per un mondo sostenibile. Fra queste c’è la nuova BMW i Vision AMBY, una visionaria “bicicletta” che offre molte più possibilità rispetto a una e-bike tradizionale.

Ha infatti capacità da vero e proprio ciclomotore: il suo motore elettrico può essere mappato per raggiungere tre velocità massime, 25 km/h per circolare sulle piste ciclabili, fino a 45 km/h per andare sulle strade cittadine e fino a 60 km/h per percorrere raccordi e tratti extraurbani tra una zona abitata e l’altra. Un veicolo difficile da inquadrare, anche legalmente, che in Europa avrà bisogno sicuramente di targa e assicurazione. Del resto è dotato anche di una manopola per l’accelerazione, ulteriore elemento che - al di là della velocità - non la rende più una normale e-bike.

In questo modo BMW dà forma a un pensiero sempre più comune: la mobilità elettrica può essere ancora più versatile rispetto a oggi, con veicoli multi-funzionali in grado di adattarsi a diverse situazioni. La batteria da 2.000 Wh inoltre permette un’autonomia fino a 300 km, a seconda della velocità usata (oppure 180 km e 75 km). Grazie alla ricarica rapida, la BMW i Vision AMBY può poi essere ricaricata in appena 3 ore a una normale presa di corrente.

Il nostro smartphone funziona da chiave digitale per mettere la “bici” in funzione, il suo peso invece è di circa 30 kg e viene prodotta in taglia M e L. È questa la forma del futuro?

Quanto è interessante?
2
BMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMW