BMW sfida Tesla: 'Stiamo arrivando, non potete crescere per sempre'

BMW sfida Tesla: 'Stiamo arrivando, non potete crescere per sempre'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Per anni Tesla ha avuto “campo libero” nel settore elettrico, con pochissima concorrenza e anche male organizzata. Le cose però stanno per cambiare, come ha voluto ricordare una volta di più BMW al CEO della grande T Elon Musk.

Nello specifico a lanciare il guanto di sfida è stato Oliver Zipse, a capo del marchio tedesco. È vero che Tesla in questi ultimi anni è cresciuta a ritmi straordinari, riuscendo a chiudere in positivo anche il 2020, un anno parecchio difficile come sappiamo che ha visto l’intero mercato automotive calare drasticamente causa pandemia.

Nonostante questo, il marchio californiano ha chiuso la passata annata con un +36% rispetto al 2019, BMW però avverte: “Per Tesla non sarà facile continuare a crescere in questo modo, il resto dell’industria sta rispondendo alla grande alla sempre maggiore richiesta di veicoli elettrici”. Nelle ultime ore anche Morgan Stanley ha lanciato un campanello d’allarme non da poco: negli USA infatti l’uscita della Ford Mustang Mach-E (attesissima vettura che abbiamo già guidato in anteprima, continuate a seguire le nostre pagine per importanti aggiornamenti) ha già rosicchiato una porzione di mercato alla Tesla Model Y.

Un trend che potrebbe crescere ulteriormente vista la sempre maggiore disponibilità di modelli elettrici sul mercato internazionale, in Europa soprattutto, dove la concorrenza è molto più spietata rispetto a un tempo. Tuttavia per gli analisti non c’è da allarmarsi, Tesla potrebbe sfondare la soglia delle 700.000 unità vendute nel 2021 e raggiungere l’obbiettivo del milione nel 2022. Solo il tempo decreterà chi sarà il vero vincitore della sfida elettrica - anche se non è detto che ce ne sia uno soltanto...!

Quanto è interessante?
1