BMW Serie 2 Coupé: era più affascinante nei primi bozzetti?

BMW Serie 2 Coupé: era più affascinante nei primi bozzetti?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il linguaggio visivo usato recentemente da BMW ha suscitato tanto chiacchiericcio e pochi pareri positivi. Dopo le BMW Serie 3 e Serie 4, caratterizzate dall'enorme griglia, BMW ha presentato la Serie 2 Coupé G42: sulla rete è tangibile il malcontento verso alcune scelte di design.

BMW ha recentemente pubblicato l'immagine di tre sketch preliminari della vettura. Le forme sono sensibilmente diverse e donano alla coupé un aspetto più retrò e sportivo. I gruppi ottici squadrati e scultorei della versione definitiva sono uno degli elementi più discussi della nuova coupé BMW: in due bozzetti la vettura presenta gruppi ottici tondi sormontati da un baffo deciso. Probabilmente una citazione alla BMW Serie 02, modello che ispira anche il modello in commercio. Interessanti gli scarichi centrali dell'auto arancione, mentre la gialla è vicina al modello di produzione, pur presentando degli stop dalle forme più tradizionali e morbide.

Nell'analisi va considerata la loro natura di sketch. Per enfatizzare i punti di forza che si vogliono ottenere durante la progettazione le forme sono accentuate: i cerchioni sovradimensionati, l'assenza di portiere e maniglie, gli specchietti retrovisori esterni minuscoli e l'altezza da terra ridotta le donano un aspetto elegante e maestoso.

Spezzando una lancia a favore di BMW, soltanto il tempo ci dirà chi aveva ragione. Ai tempi la rivoluzione stilistica di Chris Bangle, che portò a modelli come la BMW Serie 5 E60 del 2003, veniva vista come una blasfemia da molti fan. Dopo quasi vent'anni possiamo dire che alcune sue creazioni sono tra le BMW più belle di sempre.

Domagoj Dukec, capo design di BMW, ha dichiarato che la BMW Serie 2 ha un buon design, che non va legato ai concetti di bello o brutto. Magari in futuro loderemo le BMW di questi primi anni '20.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
2