BMW ci mostra i suoi motori a idrogeno di prossima generazione: le immagini

BMW ci mostra i suoi motori a idrogeno di prossima generazione: le immagini
INFORMAZIONI SCHEDA
di

BMW ben presto espanderà la sua gamma di auto a idrogeno, ma non ha alcuna intenzione di posticipare la ricerca e lo sviluppo di questo tipo di alimentazione. La casa tedesca ha infatti condiviso le specifiche preliminari della prossima generazione di drivetrain idrogeno-elettrico (immagini in calce).

Nato da una collaborazione con Toyota il sistema comprende una coppia di serbatoi da 6 chilogrammi idrogeno compresso a 700 bar, la quinta generazione di motori elettrici i quali andranno a muovere la futura i4 (presentata poche settimane fa) e la iNext (in fase di test) e quella che BMW chiama "batteria a elevata potenza" installata sul motore principale. Le fuel cell utilizzano idrogeno e ossigeno per generare elettricità e inviarla al motore, mentre la batteria appena citata fornisce boost in accelerazione temporanei. Questo nuovo sistema denominato "i Hydrogen Next" avrà un output di potenza di 374 cavalli per brevi istanti di tempo, mentre la potenza scaturita dalle fuel cell si attesta sui 170 cavalli nelle normali condizioni di guida.

"La batteria a elevata potenza entra in gioco per fornire maggior dinamica quando richiesto. Se hai uno stile di guida dinamico questo può accadere piuttosto spesso, ed è la ragione principale del fatto che le fuell cell carichino pure la batteria a potenza elevata." Queste sono state le parole di un portavoce BMW per Autoblog.

Il vantaggio maggiore di questo sistema rispetto alle auto elettriche BEV è il fatto che un pieno richieda al massimo quattro minuti, anche se al momento BMW non ha rivelato l'autonomia potenziale di un'auto con questo drivetrain. Tra l'altro, sempre secondo la casa, la tecnologia è meno sensibile alle temperature estreme rispetto alle batterie agli ioni di litio, e infine le fuel cell emettono soltanto vapore, quindi anche in questo caso siamo di fronte tecnologia a emissioni zero.

BMW ha poi colto il punto affermando che l'idrogeno, affinché tutto sia perfetto e sostenibile, debba esser prodotto in sufficienti quantità, a un prezzo competitivo, e utilizzando energia pulita. Come noi stessi abbiamo riportato, tramite una notizia da poco pubblicata, la tecnologia a fuel cell al momento è meno efficiente di quella BEV, e la sfida principale sarà proprio quella di ridurre questo gap.

FONTE: autoblog
Quanto è interessante?
1
BMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMW